Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

L’attività anticrimine si è snodata attraverso un capillare controllo dei detenuti domiciliari e dei sorvegliati speciali della zona, attraverso posti di controllo su vetture ed automobilisti ed in particolare attraverso il contrasto al fenomeno dei parcheggiatori abusivi.

La zona controllata, oltre ad essere densamente popolata è, altresì, interessata dalla convivenza di zone di edilizia popolare, edifici della pubblica amministrazione, scuole ed importanti nosocomi: è, così, “giustificata” la presenza di numerosi parcheggiatori abusivi, giornalmente “in servizio permeanente effettivo” nelle adiacenze di tali edifici e strutture.

Proprio sui parcheggiatori abusivi si è appuntata l’attenzione dei poliziotti del Commissariato di P.S. “Oreto-stazione” e del Reparto Prevenzione Crimine.

Ne sono stati fermati dieci, tutti trovati in possesso di un centinaio di euro cadauno e contravvenzionati di 771,00 euro, ciascuno.

Ben quattro dei dieci sono stati scovati dagli agenti lungo il perimetro dell’ “Ospedale dei Bambini”, intenti a chiedere denaro a familiari e visitatori dei piccoli degenti.

Dispiace sottolineare, inoltre, come l’illecito concretizzato dal parcheggiatore fosse, se possibile, ancor più odioso, proprio nei pressi del nosocomio: più l’area individuata per il parcheggio si avvicinava, infatti, alla struttura ospedaliera, più alta era la tariffa prevista dal “prezziario” ed imposta del parcheggiatore.

Complessivamente, sono stati controllati, all’interno del quartiere di Ballarò, 13 detenuti domiciliari e 4 sorvegliati speciali.

Sono state elevate 9 contestazioni al Codice della Strada, per mancanza di assicurazioni, mancanza di revisione e mancato uso del casco, sono state ritirate 3 carte di circolazione ed effettuati 3 fermi di autoveicoli.

I servizi perseguiranno anche nelle prossime settimane.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here