Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

Ha il sapore di una lite condominiale, conclusasi con un raid punitivo, l’aggressione, perpetrata, ieri a tarda sera, in un edificio del centro storico e che ha generato un massiccio intervento della Polizia di Stato.
Per cause ancora da chiarire e sulla cui natura i poliziotti stanno indagando, Leanza Salvatore, 20enne, Vacca Tommaso, 29enne e E F A., 18enne, insieme a due donne di 18 anni, ieri, hanno fatto brutalmente irruzione nell’appartamento di un nucleo familiare composto da padre, madre e due figli, un ragazzo maggiorenne ed una ragazza minorenne, colpendo con calci e pugni i componenti maschili del nucleo familiare.
Durante le concitate fasi, gli aggressori sarebbero riusciti a portar via anche un cellulare, sottratto al capofamiglia, prima di rifugiarsi al piano sottostante dove era domiciliato il Vacca.
All’arrivo degli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, le vittime che ben conoscevano i loro aggressori, ne hanno indicato il rifugio.
Ai poliziotti è bastato percorrere una rampa di scala per rintracciare i cinque aggressori, tutti rintanati nell’abitazione del Vacca e, ben custodito, anche il cellulare sottratto alla vittima.
Dalla ricostruzione degli agenti è risultato che i tre uomini abbiano rivestito una parte attiva nell’aggressione e nella rapina, motivo per cui le due donne sono state denunciate a piede libero.
I tre sono stati tratti in arresto e risultano reclusi presso la locale casa circondariale.


Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here