Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Agenti della Polizia di Stato in servizio presso l’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, ieri sera, venivano inviati in via Leonardo da Vinci, presso l’esercizio commerciale OVIESSE, ove erano state sorprese due ragazze intente a rubare dei capi d’abbigliamento.

La responsabile del negozio raccontava agli agenti che, mentre stava sistemando della merce, udiva l’allarme anti-taccheggio delle porte d’ingresso e notava due giovani donne che, incuranti dell’allarme, tentavano di uscire; le raggiungeva e le invitava a rientrare, ma a tale richiesta le due donne si mostravano infastidite e nervose e spingendo la responsabile tentavano di allontanarsi, ma, grazie all’immediato intervento di una Guardia Giurata, non riuscivano nell’intento. Una volta dentro le due ragazze erano costrette ad aprire le borse e alla presenza degli agenti della Polizia di Stato, nel frattempo sopraggiunti, tiravano fuori una serie di capi d’abbigliamento privatia delle placche antitaccheggio.
Le due giovani venivano identificate: D.V.E., rumena di anni 22 veniva tratta in arresto per il reato di rapina impropria in concorso con P.A., rumena di anni 17, che veniva, invece, indagata in stato di libertà.