Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

 

Continuano, incessanti, i servizi della Polizia di Stato, finalizzati a contrastare il fenomeno dell’illegalità che, in molti quartieri cittadini, si esprime anche attraverso l’abusivismo e la frode commerciale.

A questo scopo gli Agenti del Commissariato di P.S. San Lorenzo e del Reparto Prevenzione Crimine hanno passato al setaccio una vasta area del  territorio del quartiere di San Lorenzo.

Nelle zone interessate dai suddetti controlli è  stata organizzata una cornice di sicurezza con posti di controllo e pattugliamento nelle zone a maggiore densita criminale e più esposte alla commissione di reati predatori che ha portato al controllo di 63 persone e 27 veicoli e ad elevare sanzioni per violazione al Codice della Strada, per un totale di circa 600,00 euro.

I controlli che sono stati concentrati, in particolar modo, verso gli  esercizi pubblici dedicati alla somministrazione di cibi e bevande, hanno portato alla chiusura di un bar sito in via Resuttana in quanto risultato sprovvisto di SCIA ed all’elevazione di sanzioni per un totale che sfiora i 9.000,00 euro.

Appena pochi giorni orsono, nel contesto di altra attività, sempre i poliziotti del Commissariato di P.S. “S.Lorenzo” hanno proceduto ad una perquisizione domiciliare nel cuore dello “Zen”. L’attenzione degli agenti si è soffermata sull’abitazione di un 39enne, gravato da precedenti di polizia, C.S., le sue iniziali. La perquisizione ha consentito di rinvenire all’interno di un berrettino di lana 69 cartucce per munizionamento di arma comune da sparo, modello “357 magnum” e 75 cartucce per “38 special”. Il cittadino palermitano è stato denunciato in stato di libertà, anche per il reato di ricettazione.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here