Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 

La Polizia di Stato ha tratto in arresto Volpe Giuseppe 24enne e Santoro Mazzola Paolo 29enne, e denunciato G.M. 26enne, tutti ritenuti responsabili dei reati di furto aggravato in concorso e tentato furto aggravato in concorso.
Poliziotti appartenenti al Commissariato di P.S. “Zisa – Borgo Nuovo”, ieri sera, durante il regolare servizio di controllo del territorio, percorrendo via dei Fiori, hanno notato tre individui che, con passo spedito e atteggiamento gurardingo stavano percorrendo la predetta via.
Gli agenti, avvicinatisi, hanno riconosciuto nei tre uomini, dei pluripregiudicati per reati contro il patrimonio; insospettitisi, hanno deciso di effettuare un controllo.
I tre, vistisi riconosciuti ed intuite le intenzioni degli agenti, si sono dati a precipitosa fuga, dirigendosi in diverse direzioni e disfacendosi al contempo di una borsa telata di colore nero.
I poliziotti recuperata la borsa, si sono posti all’inseguimento dei tre sospetti e contestualmente hanno richiesto, tramite Centrale Operativa, l’intervento in ausilio, di altre ‘volanti’.
Il lavoro di squadra, si è rivelato efficace, infatti, nel giro di pochi istanti, è stato raggiunto e bloccato Volpe Giuseppe 24enne, mentre Santoro Mazzola Paolo 29enne, è stato scovato dopo una attenta attività di perlustarzione effettuata in zona.
I poliziotti, al fine di accertare cosa stessero facendo i tre in quel quartiere, hanno provato a verificare, tramite Centrale Operativa, se qualche cittadino avesse chiesto l’intervento delle forze dell’ordine. La loro l’intuizione si è rivelata esatta, infatti poco prima l’operatore del ‘113’ aveva ricevuto una richiesta di intervento nella vicina via Baleari, per un furto in abitazione ad opera di ignoti.
Indagini più approfondite hanno permesso di appurare come i tre uomini poco prima avessero ‘visitato’ tre appartamenti insistenti nel quartiere, in uno di questi, avevano accumulato alcuni oggetti di valore ed argenteria utilizzando una federa come contenitore, ma scoperti, erano fuggiti senza riuscire ad asportare la refurtiva.
La borsa, contenente un pc portatile, abbandonata dai tre durante la fuga e recuperata dagli agenti, è stata invece riconosciuta e contestualmente riconsegnata ad un’altra vittima.
Alla luce di quanto emerso, Volpe Giuseppe e Santoro Mazzola Paolo, sono stati arrestati per i reati di tentato furto aggravato in concorso e furto aggravato in concorso. Il terzo individuo, G.M., riconosciuto prima della fuga dagli agenti è stato rintracciato presso la propria abitazione e denunciato in stato di libertà per i medesimi reati.
I due arrestati sono stati condotti presso le camere di sicurezza della Questura, in attesa del rito della direttissima che verrà celebrato in data odierna.

Aggiungiti alla nostra pagina mobmagazine e riceverai aggiornamenti in tempo reale. Per aggiungerti clicca su "Mi piace" qui sotto
 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here