Sicilia/Burocrazia. Ugl, il Presidente Crocetta faccia i nomi nell’interesse esclusivo della Sicilia

0
152
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 

Contestiamo fermamente le gravi affermazioni, accuse generiche, dirette alla dirigenza della Regione siciliana rese dal  del Presidente Crocetta nel corso di una trasmissione televisiva nazionale. Se ci sono tangentisti tra i dirigenti della burocrazia siciliana il principale rappresentante dell’amministrazione regionale ha il dovere di fare i nomi e consegnare atti e documenti comprovanti l’illecito alla magistratura a tutela della stragrande maggioranza del personale regionale onesto ed responsabilmente presente ogni giorno sul posto di lavoro per compiere il proprio dovere.

Ad affermarlo Giuseppe Messina, Reggente dell’Ugl in Sicilia ed Ernesto Lo Verso, Responsabile regionale della Federazione nazionale delle autonomie.

Al gioco al massacro non ci stiamo e chiediamo rispetto per il personale dirigente e del comparto della Regione siciliana – continuano i sindacalisti – da troppo tempo ostaggio di un’aggressione mediatica senza precedenti che fa male a tutta la burocrazia siciliana e getta nel fango un’intera classe di lavoratori e la regione tutta.

Invitiamo il Governatore Crocetta – concludono – a precisare meglio nei mass-media  il suo pensiero sulla classe dirigente e su tutto il personale regionale per circoscrivere l’eventuale fenomeno di devianza ed ad agire sempre e comunque nell’interesse esclusivo della Regione Siciliana.