Visto le vostre numerosissime richieste, pervenuteci dalla nostra pagina fb e da mobmagazine.it , e non potendo rispondere a tutti in tempi brevi li pubblichiamo in questo articolo.
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 100
  •  
  •  
  •  
    100
    Shares

Visto le vostre numerosissime richieste, pervenuteci dalla nostra pagina facebook  e dal portale mobmagazine.it in merito all’articolo pubblicato del concorso riservato a 893 civili , non potendo rispondere a tutti  in tempi brevi vi pubblichiamo in questo articolo chi può partecipare e quali sono i requisiti:

Si può accedere tramite concorso pubblico per esami che viene pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – 4^ Serie speciale ” Concorsi ed esami”

Possono partecipare persone di entrambi i sessi in possesso dei seguenti requisiti:

cittadinanza italiana;
godimento dei diritti politici;
età non inferiore agli anni diciotto e non superiore agli anni trenta ( art. 1 del D.M. 6 aprile 1999, n. 115);
idoneità culturale, fisica, psichica ed attitudinale al servizio di polizia, in conformità alle disposizioni contenute negli artt. 13 e 5 del D.M. 28 aprile 2005, n 129, nonché l’art. 3 del D.M. 30 giugno 2003, n. 198;
titolo di studio di scuola media dell’obbligo;
non essere stati espulsi dalle Forze Armate o da Corpi militarmente organizzati o destituiti da pubblici uffici, né dispensati dall’impiego per persistente insufficiente rendimento ai sensi dell’art. 127, primo comma, lettera d), del D.P.R. 10 gennaio 1957, n. 3;
non avere riportato condanne per delitti non colposi e non essere stati sottoposti a misure di prevenzione;
per i candidati soggetti alla leva nati entro il 1985, essere in regola nei riguardi degli obblighi di leva e non essere stati ammessi al servizio civile in qualità di obiettori di coscienza, ovvero di non aver assolto gli obblighi di leva quali obiettori di coscienza, salvo l’aver espresso formale e irrevocabile rinuncia al suddetto status;
essere in possesso delle qualità morali e di condotta previste dall’art. 35, comma 6, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165.
Prova d’esame
I candidati devono sostenere la prova d’esame che comprende:

la compilazione di un questionario con domande a risposte sintetiche o multiple, su argomenti di cultura generale e sulle materie previste dai vigenti programmi della scuola media dell’obbligo.
quesiti per accertare un sufficiente livello di conoscenza della lingua straniera scelta dal candidato tra quelle indicate nel bando
quesiti per accertare un sufficiente livello di conoscenza delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse.
Valutazione della prova d’esame
Tale prova si intende superata se il candidato ha riportato una votazione non inferiore a sei decimi.

Superamento della prova d’esame

I candidati che hanno superato la prova d’esame saranno sottoposti agli accertamenti dei requisiti fisici, psichici e attitudinali ( artt. 3 4, del D.M. 30 giugno 2003, n. 198) a cura di apposite Commissioni (costituite con decreto del Capo della polizia – Direttore generale della pubblica sicurezza ai sensi dell’art. 5 del D.M. 28 aprile 2005, n 129) secondo l’ordine della graduatoria, stilata sulla base del punteggio riportato nella prova scritta e dell’età in caso di parità di voto.

Nomina ad Allievi Agenti e frequenza del corso di formazione

I vincitori del concorso sono nominati allievi agenti della Polizia di Stato e sono avviati a frequentare un corso di formazione di 12 mesi in una delle Scuole di Polizia presenti sul territorio italiano, al termine del quale sono assegnati in sedi di servizio diverse dalla provincia di origine, da quella di residenza e da quelle limitrofe.
fonte: Polizia Di Stato