Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Gli agenti  hanno tratto in arresto due fratelli, pregiudicati palermitani,  BIONDO Matteo, di anni 28 e BIONDO Antonino, di anni 25 colti nella flagranza del reato di detenzione di tabacchi lavorati esteri privi del sigillo dei Monopoli di Stato.

Gli Agenti della Squadra Mobile di Palermo, nell’ambito di mirate attività investigative all’interno del popolare quartiere Zen, sorprendevano il Biondo Antonino a vendere su un banchetto di legno alcune stecche di sigarette estere prive del sigillo dei Monopoli di Stato,  mentre altre stecche erano adagiate sul selciato all’interno di sacchetti di plastica.

Successivamente sottoponevano a perquisizione anche la sua abitazione, dove, abilmente occultate, rinvenivano ulteriori 78 stecche di “bionde”, anch’esse prive dei previsti sigilli, per un totale complessivo, comprese quelle che il malvivente vendeva per strada, di oltre 30 Kg.

Nell’ambito delle stesse attività, gli agenti decidevano di effettuare un altro controllo presso l’abitazione del fratello Matteo Biondo, già noto per analoghi episodi di contrabbando di sigarette.

All’interno dell’abitazione, nascoste in alcuni borsoni, valigie e sacchetti, venivano rinvenute 296 stecche di sigarette estere di varie marche, prive del sigillo dei Monopoli, per un peso complessivo di circa 60 chilogrammi.

Alla luce di quanto emerso, i due fratelli venivano tratti in arresto per il reato di detenzione di tabacchi lavorati esteri privi del sigillo dei Monopoli di Stato e condotti presso gli Uffici della Squadra Mobile per gli adempimenti di rito.

Le sigarette rinvenute, per un peso complessivo di oltre 90 Kg, venivano poste sotto sequestro.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here