Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La donna si è accorta, che dalla sua abitazione mancavano delle somme di denaro e alcuni gioielli. I sospetti sono ricaduti nei confronti di alcuni operai che nei giorni scorsi avevano effettuato dei lavori presso l’abitazione, quindi lamentava tali sospetti presso la ditta esecutrice dei lavori.

Successivamente a casa della donna si sono presentate tre persone,  un uomo, operaio della ditta, in compagnia di una donna e un minore. Da quella  che doveva essere una visita di chiarimento, tra uno degli operai e la donna,  si è invece animata una discussione con una successiva aggressione da parte del giovane 22enne Federico Domenico, che con un paio di forbici ha accoltellato l’anziana donna all’addome e alla testa e poi e fuggito a bordo della sua autovettura insieme agli altri.

La donna si trova presso la struttura di Villa Sofia in coma farmacologico inoltra è stata sottoposta all’amputazione di un dito della mano.

L’aggressore  Federico Domenico , incensurato di Belmonte Mezzagno è stato rintracciato è fermato per tentato omicidio, dagli agenti della Squadra Mobile di Palermo ai  quali ha confessato di avere colpito l’anziana donna perché in preda a un raptus.