Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

 

Un rientro a casa con tutti gli onori che si tributano solitamente a coloro che sono saliti sul gradino più alto del podio. Inevitabile l’entusiasmo e la voglia di non fermarsi per i ragazzi della Polisportiva “Mimmo Ferrito”, vincitori del XIII “Trofeo Piskeo – Memorial Mirko Laganà”, disputato nella piscina scoperta della Cittadella Sportiva Universitaria dell’Annunziata, a Messina. Dedicata a Mirko Laganà, talentuoso nuotatore messinese campione regionale dei 50 dorso, scomparso a soli 17 anni, la manifestazione è stata organizzata dall’ASD Piskeo Team in sinergia con l’Università di Messina, il CUS Unime e la FIN Sicilia. In gara 1.120 atleti di 44 società provenienti anche da oltre lo Stretto, distribuiti tra categorie Esordienti. B e A, Ragazzi, Juniores e Unica (Cad. + Sen).

Una kermesse di grande respiro, a cui la “Mimmo Ferrito” ha partecipato schierando 112 ragazzi che, ognuno per la propria categoria, hanno consentito alla squadra di primeggiare nella classifica generale con 1.157 punti.

A distinguersi riportando risultati di rilievo atleti come Roberto Barcellona, Mario Bossone, Alessandro Buscaino, Andrea Facciolà, Nicole Grillo, Andrea Iovino, Ileana Manetta, Giada Marchese, Marco Seidita, Giulia Petralia e Orazio Ragusa. Ma altrettanto bravi e da applausi tutti gli altri che, come sempre, si sono presentati con la predisposizione e la carica di una grande squadra. La dimostrazione di ciò? Il risultato portato a casa. Che giunge, nonostante le difficoltà che si possono vivere in determinate occasioni.

«È, per esempio, il caso di Andrea Facciolà, in questa fase della sua vita impegnato negli esami di maturità – spiega Paolo Catania, allenatore dei ragazzi assoluti insieme a Vincenzo Raia e Stella Di Gesù –. Un ragazzo al quale va riconosciuto il merito di avere riportato un grande risultato, nonostante la fatica di questo momento. Anche diversi altri stanno affrontando questa prova scolastica, quindi grande plauso anche a loro, ma non tutti vivono le esperienze con la stessa carica emotiva. Un periodo particolare, poi, quello che stiamo vivendo tutti perché di costruzione di un percorso, ma stiamo lavorando all’unisono per raggiungere grandi obiettivi».

Si, un periodo difficile per molti, ma è grazie alla capacità e sensibilità degli allenatori – nel caso specifico del “Memorial Mirko Laganà” Andrea Giglio e Daniele Marchello per quel che riguarda gli Esordienti B, mentre Valerio Gippetto, Gaetano Maniscalco e Stella Di Gesù per gli Esordienti A –  di considerare il singolo ragazzo e le sue esigenze per poi andare a costruire una squadra forte e pronta in ogni occasione a dare il meglio di sé, che la “Mimmo Ferrito” riesce a portare a casa risultati di rilievo.

«Come quest’ultimo – aggiunge Vincenzo Raia – frutto del lavoro che facciamo per tirare fuori il meglio dai ragazzi. Siamo veramente soddisfatti. Una bella dose di energia, lo sprint giusto per consentirci di affrontare le prossime gare a metà giugno, che ci avvicineranno ai campionati nazionali».

I complimenti piacciono sempre, ma quando arrivano dalla dirigenza assumono un colore e un sapore diversi.

«Un ottimo risultato che appartiene all’intera squadra – ci tiene a dire in conclusione Corrado Ferrito, presidente della Polisportiva Palermo -.  Complimenti veramente a tutti, allenatori, tecnici e atleti. Bravi. Top Team”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here