Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

Nuove regole per le associazioni di produttori di frutta e verdura che dal 1° Giugno 2017 usufruiranno di regole più semplici, oneri amministrativi più leggeri e un maggiore sostegno finanziario, dati i tempi di crisi. È proprio attraverso queste normative comuni in materia di mercato, che l’Unione incoraggia gli agricoltori a istituire organizzazioni di produttori per rafforzare la loro posizione sul mercato, nonché la pianificazione della produzione, l’innovazione e la prevenzione delle crisi e misure di gestione.
Queste nuove regole, partorite nel mese di marzo, rafforzeranno il ruolo delle organizzazioni di produttori, rendendo più attraente l’idea di adesione per i produttori non membri.
Ogni anno, 3,4 milioni di aziende agricole sparse in tutta l’Unione producono frutta e verdura per un valore di circa 47 miliardi di euro. Secondo gli ultimi dati disponibili, circa 1500 organizzazioni di produttori coprono la metà di questa produzione. Grazie agli aiuti diretti e al cofinanziamento dei progetti europei di sviluppo rurale delle produzioni ortofrutticole, negli Stati membri si è beneficiato di misure eccezionali di sostegno per un ammontare complessivo di 430 milioni di euro. fornisce alla Commissione europea anche ulteriori finanziamenti alle organizzazioni di produttori, la quantità aumenta ogni anno circa 700 milioni di euro.
La Commissione europea prevede anche ulteriori finanziamenti per le organizzazioni di produttori, così che la quantità aumenta ogni anno a circa 700 milioni.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here