Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

“L’intimidazione al candidato al Consiglio comunale MD Alamin è un gesto vile, ignobile, ma piuttosto che all’ombra del razzismo va inquadrato nel clima più generale di insicurezza e illegalità in cui sta sprofondando Palermo negli ultimi tempi”. Lo dice Igor Gelarda, candidato capolista al Consiglio comunale per Movimento Cinque Stelle, commentando il raid di ieri sera con due bottiglie di birra lanciate da ignoti che hanno frantumato la vetrata d’ingresso del comitato elettorale del candidato di Sinistra comune. “Esprimo solidarietà a MD Alamin e alla comunità bengalese a nome mio e del Movimento Cinque Stelle – aggiunge Gelarda – con il pensiero rivolto a tutti gli stranieri che hanno deciso di vivere a Palermo condividendo le nostre tradizioni, la nostra cultura, nel rispetto dell’identità di ogni popolo. Ho parlato al telefono con Md Alamin – conclude Gelarda – e gli ho assicurato che il Movimento Cinque Stelle è pronto a scendere in piazza al suo fianco”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here