Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

 

Dal 23 maggio al 19 luglio del 1992 sono trascorsi esattamente 57 giorni.

Non si erano ancora posate le polveri del cratere di Capaci che, drammaticamente, un’altra esplosione violentava la città di Palermo, i suoi cittadini onesti, tutti i poliziotti che, faticosamente, provavano a trovare un senso e forza d’animo per rialzarsi dallo schianto che li aveva atterrati ed atterriti quel maledetto pomeriggio di sabato 23 maggio.

Cinquantasette giorni che inevitabilmente avrebbero cambiato la Storia della città di Palermo.

Ricorrono 25 anni da quegli orribili giorni e tutto è diverso. Palermo oggi appare una città normale.Resta però un bisogno di racconto, di narrazione che possa spiegare cosa è successo in quel drammatico periodo della nostra storia. Ecco che l’esperienza che la Questura di Palermo vuole proporre è di svolgere degli incontri di approfondimento sui temi della lotta alla mafia, combinando tra loro due diversi modi di raccontare il reale e le città. Il taglio giornalistico e cronachistico offerto da firme autorevoli dei più importanti quotidiani italiani (Repubblica, La Stampa, Il Corriere della Sera, l’Espresso), e il racconto narrativo rappresentato da scrittori di fama nazionale ed internazionale (Alajmo, Costa, Piazzese, Malvaldi, Savatteri, Agnello) che esploreranno, attraverso i sentieri della letteratura, i modi di rappresentazione della città.

 

Gli incontri si svolgeranno nel chiostro della Questura di Palermo nel pomeriggio, alle ore 18.30 e saranno aperti al pubblico.

Il primo appuntamento è previsto alle ore 18.30 di domani 13 Giugno.

I prossimi si svolgeranno allo stesso orario delle seguenti date:

Mercoledì 21 Giugno, Giovedì 29 Giugno, Mercoledì 5 Luglio, Mercoledì 12 Luglio e l’incontro conclusivo Mercoledì 19 Luglio alle ore 19.30.

Tutti gli incontri saranno trasmetti in diretta sulla pagina Facebook della Questura di Palermo.