Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
FIOM CGIL PALERMO

Palermo 15 giugno 2017 – Lavoratori licenziati e non pagati. Lo denuncia la Fiom, a proposito dei licenziamenti “illegittimi” dei 30 metalmeccanici assunti dalla Cosan di Sanfratello per la realizzazione del Pollina Resort, poi liquidati a opera finita. Tra i licenziati ci sono anche 10 lavoratori con contratto a tempo indeterminato, che avrebbero dovuto essere impiegati in altri cantieri della Cosan.

L’azienda, che è stata denunciata anche per attività antisindacale, deve riconoscere ancora ai lavoratori metalmeccanici licenziati i saldi del mese di aprile e di maggio. E non è stato pagato lo straordinario di sabato e domenica dei mesi di marzo, aprile e maggio. Non solo: ai lavoratori è stata riconosciuta solo un’ora delle due ore di straordinario effettuate, ogni giorno, nei sei mesi di indefesso lavoro, per consegnare in tempo la struttura alberghiera. “In questi mesi la Cosan di Fabio Sanfratello, presidente dell’Ance Palermo, non ha riconosciuto neanche le trasferte ai lavoratori – dichiara Francesco Foti, della segreteria Fiom Cgil Palermo – A parte la vicenda dei licenziamenti illegittimi che abbiamo impugnato, se non dovessero arrivare risposte chiederemo la retribuzione dei lavoratori direttamente alla stazione appaltante, cioè Aeroviaggi. Chiederemo di bloccare i pagamenti per la Cosan di Sanfratello e di pagare prima i lavoratori metalmeccanici”.