Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

 

Bagheria, sabato 24 giugno 2017 – Sono stati illustrati stamani, 4 luglio 2017, durante un seminario i percorsi alternati turistici del distretto turistico Palermo Costa Normanna. Con Bagheria, sono in totale sedici i comuni che ne fanno parte.

Per la Città delle Ville hanno partecipato l’assessore alla Programmazione Fondi extracomunali Alessandro Tomasello e Giovanni Guarneri presidente dell’associazione “Ciclabili siciliane”, con la quale l’amministrazione comunale, ha firmato un protocollo d’intesa il primo luglio scorso.

Intento del distretto turistico è promuovere il territorio da tutte le sue angolazioni , ed è stato questo il motivo conduttore del seminario di stamattina.

Sono stati, infatti, presentati del percorsi turistici alternativi: a piedi, in bici e a cavallo, per raggiungere il turista “naturalista” .

La ripartizione dei percorsi nel territorio dei comuni del distretto prevede i seguenti numeri: 3 a cavallo, 6 a piedi e 11 in bicicletta.

Lo sviluppo di una ampia rete di percorsi ciclabili costituisce inoltre un incentivo allo sviluppo di servizi ricettivi “bike friendly”, fondamentale per coadiuvare il richiamo di cicloturisti, innestando un circolo positivo di presenze.

I 6 percorsi a piedi sono stati individuati scegliendo le riserve ed aree protette e cercando di integrarsi e non sovrapporsi con altre reti di itinerari esistenti.

Per quanto riguarda i percorsi in bici, Bagheria è inserito nel percorso Bagheria – Casteldaccia – Santa – Flavia – Ficarazzi.

Mentre a piedi si potrà andare a monte Catalfano, cercando di integrarsi e non sovrapporsi con altre reti di itinerari esistenti.

Da monte Catalfano si gode un panorama che va dalla vetta di Monte Pellegrino a tutta la piana di Palermo e dall’altro sui monti di Termini Imerese, le Madonie e il tratto di costa che da Capo Plaia arriva a Capo Zafferana.

L’escursione si svolge su sentiero dal fondo compatto e stradelle ed ha una lunghezza di circa 4 Km, percorribile da tutti e in qualsiasi stagione.

“Ancora una volta l’amministrazione comunale punta sul turismo, stavolta un turismo rivolto alla natura e percorsi salutistici, cercando di allargare il target dei visitatori e coinvolgendo quanto più possibile le associazioni presenti nel territorio e le strutture ricettive del settore” dice l’assessore Tomasello – “Il seminario di oggi ci aiuta a capire, anche come amministrazione in che modo rendere fruibili le nostre risorse e come proporle”.

Guarda le Schede tecniche dei percorsi a piedi valutati per la scelta finale: 

ALLEGATO A – nota percorsi
ALLEGATO B – analisi percorsi a piedi