BALSAMO Daniele
Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

 

Agenti delle Volanti hanno arrestato, alle prime ore dell’alba dello scorso 5 luglio, il pregiudicato Balsamo Daniele cl. 1997 perché responsabile dei reati di rapina ed evasione.

I fatti hanno preso vita quando i poliziotti, intorno alle 3 del mattino, hanno incrociato un’Alfa 147 che, nel transitare per la via Palermo, appena vista la Volante ha accelerato l’andatura per cercare di dileguarsi a forte velocità.

Al termine di una folle corsa, durante la quale la pattuglia di polizia ha costantemente tallonato i fuggitivi, l’Alfa si è fermata in via Pisacane. Gli agenti hanno visto scendere due giovani che si sono allontanati per le campagne circostanti. Immediatamente la Sala operativa ha inviato altre pattuglie per isolare la zona di fuga dei due, resa particolarmente ostica dalla presenza di numerosi e folti rovi. Frattanto si apprendeva che l’autovettura dei fuggitivi era stata segnalata in merito a una rapina perpetrata poco prima ai danni del gestore di un bar-tabacchi annesso a un distributore di benzina di Corso Indipendenza. Nell’auto, infatti, è stata poi rinvenuta la refurtiva costituita dalla somma di 400 euro e da numerosi pacchetti di sigarette.

Le ricerche dei fuggitivi, che si erano imboscati in un fitto ed esteso roveto, hanno richiesto l’ausilio dei Vigili del Fuoco che hanno aperto la strada ai poliziotti attraverso la vegetazione. Ed è stato così che uno dei due, il Balsamo, vedendosi braccato ha tentato il tutto per tutto arrampicandosi sul muro di un edificio per raggiungerne il tetto e scappare per via Palermo.

Quest’ultima manovra, però, lo ha portato allo scoperto e ha consentito agli agenti, tra i quali anche personale del Gabinetto Regionale di Polizia Scientifica intervenuto sul posto per l’esame dell’auto e del suo contenuto, di raggiungerlo, bloccarlo e ammanettarlo, con non poche difficoltà, vista la determinazione del fuggitivo che non ha esitato a “buttarsi” in un folto roveto.

Il Balsamo è stato, quindi, accompagnato in Questura in stato di arresto A carico del giovane, infine, anche un Provvedimento di Esecuzione di Pene Concorrenti per tentata rapina in concorso, resistenza a P.U., guida senza patente e per detenzione illegale e porto abusivo di armi, emesso dalla Procura della Repubblica per i Minorenni di Catania che lo terrà in carcere per 2 anni e 7 mesi.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here