D'ANNA Domenico
Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

 

 

Nel pomeriggio di ieri, Agenti delle Volanti dell’UPGSP hanno tratto in arresto per i reati di rapina aggravata ed evasione dagli arresti domiciliari il pluripregiudicato D’ANNA Domenico, catanese, classe ’76.
In particolare, alle ore 13:25 un interlocutore segnalava su linea 113 una rapina a mano armata da poco consumata ai danni di un tabacchino situato in Viale Vittorio Veneto da parte di un soggetto travisato da passamontagna, con evidenti tatuaggi sul corpo ed interamente vestito di scuro.
Dopo pochi istanti, pertanto, la volante di zona si recava nel luogo oggetto di segnalazione e notava un individuo, con caratteristiche fisiche compatibili con quelle poco prima diramate dalla Sala Operativa della Questura, inseguito da un cittadino che, con evidenti gesti, attirava l’attenzione dei poliziotti.
Intuito che potesse trattarsi del soggetto autore della rapina, gli operatori scendevano repentinamente dalla volante ed iniziavano un inseguimento appiedato del fuggitivo che, dopo alcune centinaia di metri, veniva raggiunto e bloccato.
Il fermato, quindi, veniva sottoposto a perquisizione personale, la quale dava esito positivo in quanto nelle tasche dei pantaloni si rinveniva il provento della rapina poco prima perpetrata, pari a 735 euro; inoltre, a seguito di perlustrazione della via di fuga percorsa dal malfattore, veniva altresì recuperata la pistola, che risulterà essere giocattolo, utilizzata per compiere l’atto delittuoso.
Atteso quanto sopra il D’ANNA, che a seguito degli accertamenti compiuti risultava essere sottoposto al regime degli arresti domiciliari, veniva tratto in arresto per i reati di rapina aggravata ed evasione e, su disposizione del P.M. di turno, tradotto presso il carcere di Piazza Lanza.