Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

“Tanto rumore per nulla. Approvato dallo scorso Consiglio comunale proprio alla vigilia dello sciogliete le righe prima delle elezioni, il regolamento sulle ape-taxi, invece di mettere chiarezza, ha fatto aumentare la confusione in un settore che è diventato strategico per il turismo palermitano”. Lo afferma Angelo Figuccia, presidente del Comitato per i diritti dei cittadini, che prosegue: “Lancio un appello al sindaco Orlando a fare ordine ed evitare il rischio di prendere in giro i tanti turisti che fortunatamente scelgono Palermo per le loro vacanze, ma che spesso vengono visti come polli da spennare. A loro tutela, a tutela dei palermitani, ma soprattutto dei tanti operatori onesti del settore, è necessario che vengano fissate al più presto le tariffe e finalmente individuati gli stalli.

E dire che, durante la scorsa Consiliatura, in un paio di audizioni presso la Terza Commissione, abbiamo ascoltato autorevoli pareri come quello del commissario della polizia municipale Antonino Buffa e dell’ex vicepresidente di Sala delle Lapidi, nonché avvocato, Nadia Spallitta, che hanno evidenziato le parecchie criticità presenti in un regolamento approvato forse un po’ troppo frettolosamente.

Ecco perché invito il sindaco Orlando a fare immediatamente chiarezza e permettere a turisti e visitatori di poter utilizzare questo mezzo di trasporto senza subire salassi economici”.