Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

Nel corso della mattinata odierna, alle ore 05,45, giungeva al 113 segnalazione di rapina perpetrata ai danni di una donna, in via Conte Ruggero angolo via Oberdan.

Il dispositivo di controllo del territorio, messo in atto dal Questore Gualtieri, ha funzionato perfettamente. Infatti, subito intervenivano sul luogo segnalato le volanti dell’UPGSP, che grazie ad una rapida acquisizione dalla vittima, delle informazioni necessarie all’individuazione dei due malviventi datisi alla fuga appiedati, riuscivano ad individuarli e a bloccarli nella vicina via Fiamingo, impedendo tempestivamente che facessero perdere le loro tracce.

La vittima, una donna di mezza età, aveva riposto un borsone sul sedile lato passeggero all’interno della propria autovettura, parcheggiata in via Conte Ruggero e, poco prima di entrare nell’abitacolo per mettersi alla guida, era stata avvicinata da due giovani. Mentre il primo rimaneva a vigilare sulla zona al fine di dare copertura al complice, l’altro, dopo averla spintonata con violenza facendola cadere per terra e procurandole la rottura degli occhiali che indossava, entrava all’interno dell’autovettura ed asportava il suddetto borsone.

Riconosciuti dalla vittima e trovati in possesso della refurtiva, i due malviventi rumeni, DASCALUL Bogdan Costantin (classe 1991) incensurato e senza fissa dimora e NECHITA Marian Ioan (classe 1995) pregiudicato per violazione di domicilio, tentato furto all’estero e con in atto l’interdizione dai pubblici uffici per anni 5, sono stati arrestati per rapina in concorso.

Pertanto, su disposizione del P.M. di turno, venivano tradotti presso la Casa Circondariale Piazza Lanza di Catania, in attesa di convalida davanti al GIP.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here