Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
    1
    Share

 

É nata una Pro-Loco nella frazione marinara di Aspra; A darle vita un gruppo di cittadini del borgo marinaro, che amano la frazione di Bagheria e che portano le loro esperienze di commercianti, amministratori, organizzatori di eventi, tecnici al servizio del borgo. Il presidente è l’unico non oriundo, Claudio Matta, un sardo che ama questa terra quanto e più della sua, il vicepresidente Maurizio Sardina, già assessore del Comune di Bagheria. Fanno parte del gruppo:  Mimmo Aiello, Raimondo Arca, Mimmo Angileri, Battista Cirello, Pippo Costantino, Pippo Lo Buglio, Gerardo Lorenzini  Rosellina Mantini, Giovanni Messina e Mauro Vladimiro. Soci fondatori di questa nuova avventura che ha la sua sede in una prestigiosa villa di Bagheria, villa Sant’Isidoro De Cordoba, di proprietà e gestione di uno dei soci, Mimmo Angileri, villa nella quale si è svolta anche la presentazione ufficiale.
All’inaugurazione erano presenti, tra gli altri, il sindaco di Bagheria Patrizio Cinque e la responsabile provinciale delle UNPLI, l’Unione delle Proloco Italiane, Enza Costantino.

Non possiamo non tener conto del fatto che Aspra è e deve essere una terra a vocazione turistica, sono tante le bellezze che essa offre. Vanno messe insieme, a sistema, e promosse con criterio” questo l’obiettivo della nuova Pro-Loco “Tra cielo mare e cultura” ha detto il neo presidente Marra.

Articolato e ricco di informazioni l’intervento del sindaco Patrizio Cinque che si è congratulato con i nuovi soci della Pro-Loco di Aspra: “Non esiste distanza tra bagheresi ed asprensi, l’intento deve essere comune, portare avanti percorsi che mirino alla difesa delle tradizioni, alla promozione del territorio,  a mostrare quanto è bella Aspra” – ha detto il sindaco – “Dobbiamo essere consapevoli che siamo area metropolita di Palermo e sfruttare il flusso turistico che arriva nel capoluogo. Abbiamo analizzato la nascita di B&B sul nostro territorio, case vacanza che nascono in pochi giorni, alcune anche senza permessi e poi si regolarizzano. Questo è un sintomo di come, di fatto un’aumento notevole della richiesta turistica c’è. Per questo è importante che le Pro-Loco, al di là di percorsi politici non coincidenti, lavorino insieme all’amministrazione comunale, che deve fare da facilitatore” aggiunge il primo cittadino della Città delle Ville.

Il sindaco ha poi fatto un excursus sulle problematiche della frazione, su cosa l’ente locale sta facendo per risolverle e quello che c’è nel futuro di Aspra. 

Inevitabile dunque un riferimento al depuratore: “Il depuratore funziona bene, dal pennello a mare, a distanza di un chilometro e mezzo, esce acqua depurata, Il depuratore ha la potenzialità per servire una popolazione di 88 mila abitanti e noi siamo 55 mila; quando ci sono problemi di scarichi anomali o di olezzi fastidiosi questo è solo per gli incivili che fanno pervenire di tutto nella fogna pubblica o, purtroppo per gli scarichi comprensoriali che arrivano attraverso il fiume Eleuterio, cena contare che anche la depurazione del palermitano funziona al 60-70% e quindi gli scarichi spesso arrivano sulla nostra costa”. 

Non poteva mancare anche un discorso sulla pulizia ed il decoro urbano: “stiamo facendo il possibile per far funzionare la raccolta differenziata, per pulire le spiagge, non sempre è facile per coloro che non collaborano, che abbandona i rifiuti sull’arenile, che non capiscono che il rifiuto che produco è loro e lo devono smaltire con criterio” – continua il sindaco che accenna alle attività in cantiere per migliorare il decoro, sistemare le aziende ittiche nell’area artigianale grazie anche al nuovo PRG, migliorare la viabilità sistemando alcune strade della frazione, e ragionare sul porto di Aspra. 

La dottoressa Enza Costantino si è soffermata sull’importanza delle Pro-Loco sui territori, sulle rilevanti opportunità offerte dalla rete dell’Unpli in termini di supporto amministrativo, visibilità istituzionale, comunicazione e promozione turistica.

Il vice presidente, Maurizio Sardina, riprendendo anche gli intenti che hanno condotto alla costituzione della Pro-Loco, ha puntato l’obiettivo sulla necessità di rilanciare turisticamente il paese, a beneficio esclusivo dell’intera comunità. 

Il presidente Marra ha concluso poi annunciando due prossime eventi che la nuova Pro-Loco sta mettendo in campo: una rappresentazione teatrale  il prossimo 22 agosto e la manifestazione “Ciauru di Astrattu” il 28 agosto.