Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

 

Giovedì 10 agosto, ore 21.30 – parterre di villa Cattolica

Un evento d’eccezione in una cornice di prestigio: è il concerto che si terrà giovedì 10 agosto 2017, a villa Cattolica, sede del museo Guttuso.

Musicista, compositore, virtuoso del violoncello, Bagheria avrà la possibilità di ascoltare “Giovanni Sollima & The Cello’s Friend” , in un concerto promosso dall’amministrazione comunale di Bagheria, presentato e organizzato da Federico Guzzo e con il coordinamento tecnico di Adalberto Catanzaro.

A Villa Cattolica, dalle ore 21.30, risuoneranno le note del violoncellista palermitano, Giovanni Sollima che ha suonato, nella sua prestigiosa carriera, con musicisti del calibro di Claudio Abbado, Giuseppe Sinopoli, Jörg Demus, Martha Argerich, Riccardo Muti, Yuri Bashmet, Katia e Marielle Labèque, Ruggero Raimondi, Bruno Canino, DJ Scanner, Victoria Mullova, Patti Smith, Philip Glass e Yo-Yo Ma.

Sollima che insegna presso l’Accademia di Santa Cecilia a Roma dove è anche accademico effettivo e alla fondazione Romanini di Brescia e suona un violoncello Francesco Ruggeri fatto a Cremona nel 1679, si esibirà a Bagheria con un gruppo di altri 12 violoncellisti e proporrà un suo repertorio, a sorpresa.

Con lui, a proporre un vasto repertorio che spazia dal barocco al “metal”: Alessio Pianelli, Francesco Biscari, Giulia Trevisano, Viviana Caiolo, Mauro Cottone, Michele Andrea Cottone, Andrea Rigano, Luisa Franchin, Alessandro Adamo, Giorgio Garofalo, Marco Correnti, Francesca Bongiovanni.

Firma internazionale e compositore fuori dal comune, Sollima comunica attraverso una musica originalissima nel suo genere, spaziando in tutte le epoche”.

«E’ un privilegio ospitare il maestro Sollima e gli altri musicisti che lo accompagnano, sarà una serata bellissima, in una cornice che amiamo tutti quale è Villa Cattolica» – così l’assessore Romina Aiello che sta lanciando l’immagine del museo oltre il suo ruolo museale, come polo culturale a 360 gradi – «ringraziamo il maestro e i suoi musicisti per aver scelto Bagheria» conclude l’assessore.

Il concerto è gratuito, sarà possibile assistervi sino ad esaurimento posti. Il museo, per l’occasione potrà essere visitato anche durante la serata con ultimo ingresso alle 23.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here