Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

Nella scorsa serata, un giovane, D.P., originario dell’agrigentino ma residente a Palermo, è stato arrestato dalla Polizia di Stato, perché resosi responsabile dei reati di minaccia, resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni personali aggravate. L’arresto è alquanto paradossale poiché scaturito da un intervento in soccorso dell’uomo. Infatti, gli operatori della Polzia Ferroviaria, durante un servizio di pattugliamento all’interno della Stazione Centrale, volto alla prevenzione ed alla repressione dei reati in genere, sono stati allertati da urla provenienti dall’atrio biglietteria. Giunti sul posto, hanno notato un uomo in stato di agitazione e con delle evidente escoriazioni al collo; immediatamente si sono prodigati per accertare l’accaduto nonché le condizioni del soggetto, ma questi, dopo aver dichiarato di aver avuto un’animata discussione con un extracomunitario che si era già allontanato, evidentemente infastidito dall’arrivo della Polizia, ha iniziato ad inveire cercando di dileguarsi per sottrarsi all’identificazione. Insospettiti dallo strano atteggiamento, gli agenti hanno condotto il giovane presso gli Uffici della Polizia Ferroviaria dove ha continuato ad innervosirsi, minacciando ed aggredendo fisicamente i poliziotti.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here