Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

Nel corso della notte, agenti delle volanti hanno arrestato i gambiani SAWANEH Ibrahim (classe 1998) e TRAWALLEH Ibrahin (classe 1995) per i reati di concorso in spaccio di sostanze stupefacenti.

Intorno alle ore 2:00, transitando da Piazza Vincenzo Bellini, gli agenti notavano, nei pressi di via Casa del Mutilato, due cittadini gambiani uno dei quali cedeva sostanza stupefacente ad un giovane mentre l’altro, accortosi della presenza della volante, si disfaceva di un involucro gettandolo per terra.

Senza pensarci un attimo gli agenti provvedevano a bloccare i predetti stranieri ed a recuperare l’involucro, che risultava contenere grammi 20 di marijuana frazionata in dosi. Inoltre, indosso a colui il quale aveva ceduto la sostanza stupefacente, veniva rinvenuta la somma di 118,00 euro, sottoposta a sequestro perché provento dell’attività di spaccio. I due malviventi, venivano pertanto dichiarati in stato di arresto e, su disposizioni dell’A.G. di turno, rinchiusi in camera di sicurezza in attesa del giudizio per direttissima.

Un paio di ore dopo, agenti di una volante intercettavano in via Ruggero di Lauria un’autovettura Fiat Punto con cinque giovani a bordo cui veniva intimato l’alt. Tuttavia, il conducente della tipo, anziché arrestare la marcia accelerava repentinamente cercando di dileguarsi. Tentativo che si rivelava però vano poiché la volante raggiungeva e bloccava la Tipo in via Asiago. Inevitabile la perquisizione di tutti gli occupanti del mezzo, provenienti dall’acese, che sortiva esito positivo poiché sia indosso al conducente, M.L. (classe 1998), residente ad Acireale, che a P.S. (classe 1984) residente ad Aci Catena, entrambi pregiudicati, veniva rinvenuto un coltello a serramanico. Venivano pertanto denunciati allo stato libero per porto abusivo di arma da taglio, inoltre M.L. anche per guida senza patente, essendone privo.

A fine nottata, gli stessi agenti che avevano operato l’arresto dei due gambiani traevano in arresto FINOCCHIARO Filippo (classe 1991) ed il minore S.A. (classe 2001) per il reato di concorso in furto aggravato di motociclo. Intorno alle ore 5:00, transitando per via Vittorio Emanuele Orlando, gli operatori di polizia notavano due giovani, entrambi a bordo di scooter, marcianti uno dietro all’altro, con quello dietro che col piede spingeva il primo. Non appena scorta la pattuglia, i due abbandonavano gli scooter e si andavano a rifugiare nei garage di un condominio ivi ubicato. Ma venivano subito raggiunti e bloccati. Si rilevava che lo scooter spinto, condotto dal minore, presentava il blocco accensione manomesso ed infatti si appurava che era stato appena rubato nel rione San Giovanni Galermo, mentre l’altro era di proprietà del Finocchiaro.

I due, entrambi incensurati, venivano pertanto dichiarati in stato di arresto; il maggiorenne su disposizione dell’A.G. di turno veniva rimesso in libertà, mentre il minorenne, su disposizioni dell’A.G. della Procura per i minorenni, associato presso il C.P.T. di via Raimondo Franchetti.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here