Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

Nella giornata di ieri, in ottemperanza alle disposizioni del Questore, è stato effettuato un servizio mirato alla tutela della salute pubblica e al rispetto della normativa in materia di autorizzazioni amministrative e sanitarie degli esercizi pubblici nel Comune di Acicastello.

Detti controlli sono stati eseguiti da personale del Commissariato Borgo Ognina, in collaborazione con personale dell’ASP Dipartimento di Salute Pubblica Veterinaria e del Settore Igiene e Sanità Pubblica, del Servizio Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro e del Corpo Forestale della Regione Sicilia.

Particolare rilievo ha assunto il controllo effettuato presso un noto ristorante ubicato in Acitrezza; infatti, durante la verifica sono state rilevate molteplici criticità e violazioni di legge, anche di natura penale.

Nello specifico, all’interno dei congelatori sono stati rinvenuti alimenti surgelati (pasta fresca congelata, pizza senza glutine, patate, vongole, gamberoni e scampi) senza l’indicazione di prodotti surgelati riportata nel menù esposto al pubblico. Per questo, il titolare è stato indagato in stato di libertà per il reato di frode in commercio ex art. 515 c.p.

Inoltre, al titolare è stata contestata la preparazione promiscua in un unico forno di prodotti senza glutine con alimenti di normale consumo, con possibile danno per la salute dei soggetti affetti da morbo celiaco.

È stata riscontrata anche la mancanza di tracciabilità di diversi alimenti e la carenza di pulizia ordinaria; sono stati contestati reati in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro, ai sensi del d.lvo 81/2008, con particolare riferimento alla presenza di estintori scaduti, all’inadeguatezza dei locali spogliatoi e alla non idoneità di alcuni locali di lavoro.

A seguire, è stato controllato un noto pub ubicato nel medesimo Comune e, anche in detta circostanza, sono state riscontrate numerose gravi violazioni: un deposito, sito all’interno di una struttura ove insistono diversi garage e quindi con il frequente passaggio di veicoli, era di fatto adibito a luogo di preparazione di cibi già cotti. Per tale motivo, detta struttura è stata inibita con relativo provvedimento di sospensione della citata attività di lavorazione, pur rimanendo consentita l’attività di pub.

Sono state anche riscontrate violazioni di carattere penale in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro (mancanza di spogliatoi ed estintori scaduti) e scarsa igiene e pulizia nei luoghi destinati ai lavoratori e al pubblico

Per tale motivo, il titolare è stato indagato in stato di libertà ai sensi del d.lvo 81/2008 e sono state irrogate sanzioni pecuniarie di elevato ammontare.

In entrambe le verifiche, sono stati trovati lavoratori che al momento del controllo non sono stati in grado di dimostrare l’assunzione con regolare contratto di lavoro subordinato: per tale motivo, saranno interessati gli Uffici competenti

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here