Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Nella giornata di ieri, personale in servizio presso il Commissariato Borgo-Ognina e Polizia Locale, ha effettuato controlli volti a verificare la sicurezza della merce posta in vendita e priva di marchio CE.
Ciò in quanto, specialmente i cosmetici e il materiale elettrico, se non a norma, potrebbe creare nocumento e mettere a rischio l’incolumità pubblica.
A tal riguardo, in Viale Vittorio Veneto, sono state controllate 2 attività commerciali gestite da cittadini cinesi i quali sono stati sanzionati ai sensi dell’art. 14 comma 1 e art. 31 co. 7 decr. Legis. nr. 54/2011 e ciò in quanto, oltre a detenere, hanno esposto in vendita articoli privi di marcatura CE. La sanzione amministrativa pecuniaria contestata va da 1500,00 euro a 10000,00 euro ed inoltre è stata sequestrata un’ingente quantità di pezzi casalinghe e accessori varie, cosmetici, batterie, materiale scolastico e via discorrendo.
Nei giorni scorsi, un soggetto di recente arrestato per spaccio di sostanze stupefacenti e attualmente sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di firma, si è presentato presso gli Uffici del commissariato Borgo-Ognina per adempiere al citato obbligo e lo stesso era privo di documenti d’identità, nonostante la legge imponga ai soggetti con precedenti penali di portarlo al seguito.
Il poliziotto gli faceva notare detta circostanza ma questi, irritato e in palese stato di agitazione, legato probabilmente all’assunzione di sostanze stupefacenti e alcoliche, iniziava ad inveire ed offendere l’operatore di polizia all’interno del Commissariato innanzi a più persone. Per tale motivo, veniva indagato in stato di libertà per il reato di oltraggio a pubblico ufficiale.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here