Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

Nella serata di ieri agenti delle Volanti dell’U.P.G.S.P. traevano in arresto per i reati di stalking ed evasione dagli arresti domiciliari S. G., classe ’88, pregiudicato.
In particolare, nel tardo pomeriggio giungeva su linea 113 la chiamata di una signora la quale segnalava che il suo ex convivente si trovava sotto la sua abitazione, proferendo parole ingiuriose e minacce che le causavano uno stato d’ansia e di paura per la sua incolumità. Prontamente gli operatori, ricevuta la nota radio da parte della Sala Operativa della Questura, si recavano sul posto e riuscivano ad individuare e bloccare il soggetto. A seguito di controlli in banca dati, si appurava che il malfattore era sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari a seguito di arresto per il reato di atti persecutori perpetrato nei confronti della stessa richiedente.
Orbene, alla luce di questo nuovo episodio di minaccia-molestia, il malvivente veniva nuovamente arrestato in flagranza per i reati di stalking ed evasione e, su disposizione del P.M. di turno, tradotto presso il carcere di Piazza Lanza, in attesa della celebrazione del giudizio di convalida .

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here