Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Continuano i controlli della Polizia di Stato, in tutti quei settori nei quali, tradizionalmente, si annidano sacche di illegalità e forme di illeciti amministrativi.

Le attività si sono concentrate questa volta sul lungomare di Cefalù e di Aspra, su piazza S.Erasmo a Palermo e su alcune zone del quartiere Zisa Borgonuovo.

A Cefalù, i poliziotti del locale Commissariato di P.S., coadiuvati da personale della Polizia Municipale e della Guardia Costiera, hanno effettuato stringenti controlli sulla frequentatissima spiaggia; in questo caso, sono stati fermati e controllati numerosi ambulanti intenti ad offrire ai bagnanti cianfrusaglie ed articoli da mare. Effettuati numerosi sequestri di articoli per il mare ed elevate sanzioni.

Gli agenti del Commissariato di P.S. Bagheria sono tornati sul lungomare di Aspra, dove già nei giorni scorsi era stata riscontrata la presenza di venditori ambulanti abusivi, che in quell’occasione erano stati sanzionati ed allontanati. Questa volta, dai controlli effettuati non è stata riscontrata alcuna forma di illegalità, né la presenza di venditori abusivi.

A Piazza S.Erasmo, l’attività di controllo è stata espletata da personale del Commissariato di P.S. Brancaccio, dai poliziotti del Reparto Prevenzione Crimine e del Reparto Mobile, dalla Polizia Municipale e della Guardia Costiera. Gli Agenti hanno posto sequestro una struttura creata su un’area demaniale, adibita a vendita di prodotti ittici ed alla preparazione di questi prodotti per la ristorazione.

Oltre alla struttura, sono stati sequestrati tavoli, sedie, frigoriferi, bruciatori ed altra attrezzatura, quali piatti e posate, nonchè kg.100 di prodotti ittici mancanti della tracciabilità ed in cattivo stato di conservazione. Al gestore sono state elevate sanzioni per circa 2.000 euro.

Un’altra zona, sottoposta ai controlli è stata quella dei quartieri Zisa e Borgo Nuovo .

Ad effettuare l’attività ispettiva amministrativa ed il pattugliamento gli agenti del Commissariato di P.S. “Zisa Borgo Nuovo ”, del Reparto Prevenzione Crimine e del Reparto Mobile, con l’ausilio di personale della Polizia Municipale e dell’ENEL.

Nel quartiere Borgonuovo è stata controllata un’attività di raccolta di cose vecchie, risultata sprovvista della SCIA: il locale, pertanto, è stato sequestrato, così come un autocarro utilizzato per la raccolta del materiale, risultato privo di assicurazione; il titolare dell’attività è stato, inoltre, deferito all’Autorità Giudiziaria per furto di energia elettrica, in quanto per rifornire di energia il suo esercizio si era allacciato abusivamente alla rete pubblica, e sanzionato per circa 4.500 euro.

Nel quartiere Zisa, nell’ambito dei controlli, i poliziotti hanno denunciato per furto di energia elettrica un pregiudicato della zona che alimentava la sua abitazione ed un garage di pertinenza sfruttando un’allaccio abusivo.

Infine, gli agenti del Commissariato Oreto-Stazione nei giorni scorsi hanno segnalato all’A.G. per evasione nr.4 persone che, sottoposte alla misura degli arresti domiciliari, si erano allontanate arbitrariamente dalle proprie abitazioni.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here