Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

Nel pomeriggio di ieri, personale dell’UPGSP – Squadra a Cavallo e Cinofili, nel corso di un servizio di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione del maltrattamento di animali, interveniva in via Belfiore (CT), presso un’area abbandonata, su cui insistevano diverse botteghe adibite a stalle per animali di specie equina.

In particolare, si constatava la presenza di diversi cavalli allocati in stalle arrangiate, prive di luce elettrica e maleodoranti, distribuite all’interno di botteghe immobiliari con il retro affacciato verso la suindicata area, attraverso anguste finestre da cui i quadrupedi riuscivano a prendere un po’ d’aria.

Subito venivano individuati i possessori dei suindicati animali; successivamente, venivano effettuate le necessarie analisi igienico-sanitarie con personale dell’ASP veterinaria e personale del locale Gabinetto di Polizia Scientifica.

A seguito degli accertamenti effettuati, si procedeva a denunciare in stato di libertà per abbandono di animali punito dall’art. 727 c.p. i sottoelencati soggetti:

M. C., classe 1962, M. M., classe 1960, B. A., classe 1967, V. S., quest’ultimo a causa delle pessime condizioni in cui teneva in cattività il proprio cane e veniva all’uopo diffidato a ripristinare le condizioni igienico-sanitarie conformi alla legge e compatibili con la natura dell’animale; V. O., classe 1966, denunciato per il reato previsto dall’art. 544 ter del c.p. a causa delle condizioni fatiscenti e faticose in cui erano costretti a vivere i tre cavalli di sua proprietà, nonché a causa del ritrovamento di un farmaco altamente nocivo verosimilmente somministrato agli stessi.

Venivano sequestrati in totale nr. 5 cavalli, di diversa specie ed affidati in giudiziale custodia all’interno di idonea struttura, su disposizione del P.M. di turno.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here