Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

         

“Che fine hanno fatto i revisori dei conti del Comune di Palermo? In questo momento così delicato, soprattutto dal punto di vista economico-finanziario, Palazzo delle Aquile si ritrova con i tre componenti del Collegio ormai scaduti dal loro incarico, e con pure i 45 giorni della proroga già trascorsi. Davvero un bel risultato per Orlando e i suoi”. Lo dichiarano i consiglieri comunali Sabrina Figuccia e Claudio Volante, entrambi componenti della Settima Commissione Consiliare, che proseguono: “Non possiamo non sottolineare la gravissima situazione in cui si trova adesso il Comune, poiché viene a mancare l’indispensabile controllo garantito dai revisori contabili. Occorre, quindi, che immediatamente l’Assemblea di Sala delle Lapidi proceda al più presto alla nomina del nuovo Collegio, che possa così lavorare ed esprimere i pareri previsti dalla legge, senza i quali nessun documento contabile del Comune può essere esaminato né tantomeno approvato dai consiglieri.

Una situazione, quella attuale, che rischia di provocare pesantissime ripercussioni sulla vita dei palermitani, che potrebbero portare addirittura pure al dissesto economico del Comune. E di tutto questo i cittadini dovranno ringraziare soltanto il sindaco e la sua maggioranza, più impegnata a bisticciare per poltrone e strapuntini piuttosto che trovare soluzioni ai problemi reali della città”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here