Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

Agenti del Commissariato di P.S. Porta Nuova hanno tratto in arresto ANTONIZZI Emanuele, pregiudicato palermitano di anni 34, perché colto in flagranza del delitto di coltivazione non autorizzata di sostanza stupefacente ex art. 73 comma 1° D.P.R. 309/90.

Una meticolosa attività di indagine condotta dai poliziotti ha consentito, infatti, di appurare che l’uomo, in un appartamento disabitato dello stesso edificio in cui abitava, aveva realizzato una serra artigianale destinata alla coltivazione di sostanza stupefacente.

L’ANTONIZZI, al quale gli agenti si sono presentati per effettuare una perquisizione domiciliare, li ha spontaneamente guidati nell’appartamento nel quale aveva realizzato un vivaio artigianale, comprensivo di aeratori e luce artificiale ad alta potenza.

Nella “serra” venivano, quindi, rinvenute n. 07 piantine allo stadio di plantum di circa 10 cm cadauna oltre una pianta alta circa 50 cm di diverse varietà di cannabis tipo “marijuana” con alti principi attivi.

Il locale era corredato, inoltre, da un “banchetto da lavoro” con dei cassetti, ove erano state riposte delle bustine di plastica auto-sigillanti , n. 01 bilancino di precisione, n° 04 scatole di plastica di diverse dimensioni con residui di sostanza presumibilmente stupefacente,

L’ ANTONIZZI veniva tratto in arresto in fragranza di reato per coltivazione non autorizzata di sostanza stupefacente ex art. 73 comma 1° D.P.R. 309/90, e condotto presso gli uffici del commissariato P.S. “Porta Nuova” per i successivi adempimenti.

L’Autorità Giudiziaria disponeva che l’uomo fosse condotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida nella quale veniva convalidato l’arresto.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here