Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

Nei giorni scorsi, agenti del Commissariato Borgo Ognina hanno denunciato in stato di libertà il pluri-pregiudicato cinquantacinquenne S.C., responsabile insieme a un altro complice del furto di una Smart City Coupé avvenuto nei pressi di piazza Abramo Lincoln.

Le indagini sono scattate dopo la denuncia della vittima e si sono avvalse anche di alcune immagini grazie alle quali è stato identificato il mezzo utilizzato dai malfattori per giungere sul luogo del furto.

E proprio dalle immagini è emerso un fatto curioso: i due, dopo aver asportato l’autovettura, sono stati costretti a chiedere aiuto a un passante perché la Smart si era improvvisamente spenta; l’uomo, ignaro di quanto stesse accadendo, si è cortesemente offerto di spingere l’auto, facendo così un inconsapevole “favore” ai due malfattori.

Ciò, comunque, non è bastato a portare a buon fine il colpo: l’auto, infatti è stata riconsegnata al proprietario e, sottoposta ai rilievi del personale del Gabinetto Regionale di Polizia Scientifica, ha rivelato la presenza di impronte digitali che inequivocabilmente fanno risalire al pregiudicato S.C.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here