Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    4
    Shares

 

Viene da Isola delle Femmine la nuova “Miss Monreale 2017”. Si chiama Simona Costanzo, strappa anche la fascia di “Miss Social”, votata tra migliaia di consensi giunti alla testata online monrealese “Filodiretto Monreale” (oltre 310 click su un totale che ha superato i 1.700 like).

Un concorso, quello che ha incoronato la ragazza con le caratteristiche giuste per portare con classe ed eleganza la corona, che ha portato in piazza Guglielmo oltre 10mila persone, riempiendo di gioia e allegria anche le strade e stradine limitrofe della cittadina normanna.

Provenienti da Monreale ma anche da tante altre province palermitane le miss in gara, ognuna delle quali ha avuto per entrambe le giornate i propri fan, desiderosi di acclamare quella del cuore.

Perfetta l’organizzazione che ha consentito di vivere due giorni di intense emozioni, grazie anche al fatto che “Miss Monreale” tornava nella sua destinazione di partenza dopo ben venti anni. Un concorso, dunque, veramente atteso, quest’anno inserito nel ricco contenitore di “I Love Monreale”, grande kermesse di moda, musica, sport, artigianato, cabaret e animazione, patrocinata dal Comune di Monreale, organizzata dal presidente dell’agenzia “Vanity Models e Management”, Francesco Pampa, e dall’amministratore della web agency palermitana “MaxServices”, Massimiliano Vicari.

A dare il segno di un evento apprezzato proprio il primo cittadino, Piero Capizzi.

«Una piazza favolosa e un pubblico eccezionale – dichiara il sindaco – che ha testimoniato il grande apprezzamento per l’iniziativa organizzata da Francesco Pampa e Massimiliano Vicari. Monreale è stata dei cittadini, che hanno dimostrato di volere sostenere manifestazioni che puntano a fare conoscere, valorizzare e crescere la nostra città. Siamo e saremo sempre disponibili ad accogliere iniziative di tale portata. Basta che possano vantare organizzazioni perfette come quella avuta».

Un palco veramente ricco, quello sul quale sono saliti in tanti, ognuno pronto e deciso a dare il meglio di se per fare di queste due giorni, ma soprattutto della serata finale, qualcosa da ricordare per tanto tempo.

Così, infatti, è stato grazie ad artisti che hanno infiammato il pubblico che li conosce e li ama da Sicilia Cabaret: I 4 Gusti, gruppo di cabaret palermitano formato da Danilo Lo Cicero, Giuseppe Stancampiano, Domenico Fazio e Totò Ferraro; il Mago Plip, al secolo Davide Tusa, monrealese di nascita, presente nel 2010 alla quarta edizione di Made in Sud, al momento parte integrante di Convento Cabaret, su Tgs; Alessandro Di Paola, in arte Akiz, che ha portato sul palco un rap che cattura con un ritmo pieno di ironica modernità.

Leggiadra e sensuale Deborah Serina con “Le Rose d’Oriente”, le cui ali luminose hanno ipnotizzato tutti, trascinando in un mondo magico capace di fare sognare e volare lontano su un ideale tappeto volante.

Contagiante, poi, l’energia di Jolanda Piscitello – istruttrice di fitness musicale, la prima a essersi attestata come istruttrice di “Strong by Zumba” nel palermitano – e di Gabriele Zummo – istruttore di allenamento funzionale, responsabile tecnico della Polisportiva Palermo & Mimmo Ferrito – entrambi impegnati a far conoscere la Zumba fitness e il Functional Workout, discipline che si stanno sempre più attestando tra gli amanti del movimento.

Altra l’atmosfera quella creata dai bimbi della “Piccy Models” di Salvatore Di Betta, realtà specializzata in eventi moda bimbo e campagne pubblicitarie a loro dedicate. Come e più dei provati modelli, in 60 circa hanno sfilato indossando capi di abbigliamento junior delle migliori marche. Hanno aperto entrambe le serate, dando in un certo senso il benvenuto alle modelle in gara, ma soprattutto dimostrando che lo stile nasce con noi molto presto.

«Un momento bellissimo che ha visto il pubblico rispondere immediatamente – dice Di Betta –. Quanto è accaduto su questo palco stringe ancora di più la collaborazione instaurata ormai 4 anni fa con Francesco Pampa. I bambini hanno accolto ogni consiglio, creando quell’atmosfera giusta per rendere perfetto l’evento. Con i piccoli lavoriamo sempre divertendoci e lo dimostrano le tante tappe in programma prossimamente in numerosi capoluoghi siciliani».

La riuscita dell’evento, però, oltre che all’organizzazione impeccabile si deve a chi ha animato il palco, dando voce e spazio ai diversi ospiti presenti, ma anche sapendo improvvisare in tutti quei momenti in cui il caso lo necessita. Il riferimento è ad Angelo Palermo, capace di fare i dovuti onori di casa, supportato da due giovanissime modelle, prestate per l’occasione alla presentazione, come Claudia Cuneo e Giulia Proietto, entrambe cresciute nella scuderia della Vanity Models Management.

A contribuire allo stesso modo alla riuscita di “I love Monreale”, il resto del team del quale hanno fatto parte anche: la coreografa Rosanna Scuderi, responsabile del backstage insieme a Roberta MirtoSalvo Messina, promoter marketing, il dj Fabio Buccellato, che ha scandito ritmicamente i tanti momenti della serata, i fotografi Alessandro Panzica e Alessandro Butera.

Ma andiamo al concorso, nella cui finalissima sono giunte in 37. Una sola, inevitabile, la vincitrice alla quale è andata l’ambita preziosa collana di perle australiane di mm. 11,30, con chiusura in oro 18 carati del valore di 1.500 euro, offerta da Cipolla Gioielli. Un gioiello veramente prezioso, che ha contribuito a rendere ancora più sfavillante il sorriso di questa giovanissima miss, per la quale ora si apre un futuro pieno di belle soddisfazioni.

«Mi piacerebbe fare la fotomodella – sostiene emozionatissima Simona Costanzo, la cui somiglianza con la showgirl Ilary Blasi forse le ha reso la vittoria più semplice –. So, però, che devo ancora studiare tanto. Sembra una frase fatta, ma veramente non credevo di potere conquistare la corona. Certo, ci speravo, ma pensavo di arrivare tra le ultime 14».

Quasi senza parole anche le finaliste, 18 delle quali hanno portato a casa le fasce in palio. Alcune di loro parteciperanno a un grande evento moda in programma a dicembre, presumibilmente il 17, all’Astoria Palace, che sarà trasformato per l’occasione in un grande set di moda.

Nello specifico, le fasce assegnate, con alcuni ex aequo: “Vanity Models Show”, ex aequo, a Ilenia Milì e Martina Cucuzza; “Vanity Models Show” anche a Denise Galioto e ad Alessia La Barbera; “Teenager”, ex aequo, ad Alessandra Zerbo e Giulia Barbato; “Miss New Face” alla monrealese Francesca Failla; “Miss Simpatia”, ex aequo, a Fabiana Garruzzo e Miriana Fichera; “Miss Sorriso” a Joy Di Paola; “Miss Fotomodella”, ex aequo, a Silvia Giordano e Sofia Romano; “Miss Tv”, ex aequo, a Simona Natale e Chiara Mangogna; “Miss Style”, ex aequo, a Sofia Vitale e Miriam Suriano, “Miss Eleganza” a Sofia Mendola; “Miss Cinema” a Ilenia Purpura.

«La bellezza di queste ragazze ha reso difficile scegliere – afferma il presidente della Vanity Models e Management”, agenzia nata nel 2012proprio a Monreale – ma ha vinto anche quella che ha saputo conquistare il mondo del web, amata alo stesso modo dalla giuria tecnica e da quella popolare. Anche se questi concorsi sono l’occasione per firmare le ragazze, non li amo molto solo per il fatto che in tante ci restano male. Devono, però, imparare a mettersi in gioco. “I love Monreale” è stato un successo. Il concorso è tornato a Monreale dopo tanti anni e la partecipazione del pubblico ci dice che c’è voglia di andare avanti su questa strada».

A fare in modo che la manifestazione funzionasse, anche grazie alla partecipazione degli sponsor è stato Massimiliano Vicari.

«Tutto questo è il risultato della stretta collaborazione con Francesco Pampa – sottolinea l’amministratore e cuore pulsante della “MaxServices” –. Grande il successo, tanta la fatica, ma alla fine emerge sempre l’amore che mettiamo nelle cose che facciamo.  Siamo, poi, felici per “Miss Monreale”, la cui vittoria è stata veramente meritata».

E per parlare di main sponsor dobbiamo citare prima di tutti la Cipolla Gioielli che ha donato il collier di perle che ora adorna il collo della vincitrice. Altrettanto importante e significativa la presenza e partecipazione di Polisportiva Palermo, Polisportiva Mimmo Ferrito, Vivaio Addaura, Onorato srl, Nuova Sicilauto Montecarlo Palace.

Un’avventura che si conclude felicemente e che fa dire a tutti che il prossimo anno potrà andare solo meglio, vedendo crescere il numero di presenze che ha reso ancora più speciale “I love Monreale”. Regalando ancora una volta a quanti hanno partecipato, ma anche chi ne ha sentito solo parlare, un pieno di emozioni unico e speciale.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here