Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    5
    Shares

Un villaggio, oltre 50 gusti di gelato e 45 maestri gelatieri da tutto il mondo. Questo ed altro sarà Sherbeth, il Festival Internazionale del Gelato Artigianale che sbarca per la sua nona edizione a Palermo dal 28 settembre all’1 ottobre presentato questa mattina in conferenza stampa nella Sala delle Lapidi di Palazzo delle Aquile. Un momento gastronomico, ma anche culturale, che trasformerà il centro storico del capoluogo siciliano in un vero e proprio “villaggio del gelato”, rigorosamente artigianale. Un laboratorio a cielo aperto, dove saranno svelati i segreti del dolce freddo con 45 maestri gelatieri provenienti da ogni parte del globo nel nome della qualità e dell’artigianalità. Degustazioni, dibattiti, concerti, tour culturali, spazi dedicati ai più piccoli, un’esperienza di realtà virtuale che ci porterà in un campo di limoni e corsi per aspiranti gelatieri.

 

“È un piacere ospitare la conferenza stampa nella casa comunale, gesto simbolico che vuole far vedere come l’amministrazione sia vicina ad iniziative di questo tipo – spiega Salvatore Orlando, presidente del Consiglio Comunale di Palermo -. Sherbeth è una festa per il mondo del gelato e la città di Palermo è onorata di ospitarla”. A fare da eco alle parole dell’amministrazione, Davide Alamia, di AdMeridiem, la società che da nove edizioni organizza Sherbeth. “Ogni nuova edizione è sempre una grande emozione, una sfida enorme che quest’anno abbiamo affrontato insieme all’Università di Palermo, che ci ha aiutato e supportato in alcuni momenti di approfondimento culturale sul gelato, sulle tecnologie alimentari, sul food design, sulle materie prime utilizzate in gelateria. Un grande grazie va anche all’assessorato regionale all’Agricoltura con il quale abbiamo sviluppato una speciale collaborazione – prosegue – che ha portato il consorzio del limone IGP di Siracusa ad essere presente a Sherbeth in una modalità innovativa ed altamente tecnologica: con un percorso di realtà virtuale, sviluppato dall’azienda ETT”.

 

Questo è un anno di grandi novità per Sherbeth. Il festival del gelato artigianale, per la prima volta, si accosta ad un tema di estrema tendenza che appassiona tutti gli addetti ai lavori: il gelato gastronomico ovvero il gelato salato che sarà possibile degustare in piazza Bologni. “Sherbeth è una manifestazione dai numeri importanti – prosegue Alamia -che ogni anno diventa sempre più grande. Sono oltre 400 i ragazzi che abbiamo coinvolto all’interno del nostro staff, 150 gli studenti dell’istituto alberghiero Piazzi che ci daranno supporto nella somministrazione e nella produzione, oltre 150 le camere prenotate in strutture recettive della città per ospitare tutti i gelatieri provenienti dall’Italia e dal mondo, più di 20 giornalisti da tutta Italia saranno presenti a Sherbeth, tantissime le aziende con cui abbiamo collaborato e che ci forniscono tutto quello di cui abbiamo bisogno per organizzare questa manifestazione, che è un macchina davvero grande e complessa. Un evento, però che non rinuncia a sposare la cultura tout court – conclude Alamia -. Sarà infatti possibile acquistare dei ticket per i tour culturali, tour che permetteranno di conoscere meglio la magia e la storia del nostro meraviglioso centro storico mangiando un ottimo gelato artigianale”.

“Palermo si candida ad essere la vera capitale mondiale del gelato – precisa Antonello Cracolici, assessore regionale all’Agricoltura -. Occorre valorizzare i nostri maestri gelatieri, veri poeti del gusto. Questa nona edizione di Sherbeth è significativa perché molto attesa dai cittadini, che già nelle scorse edizioni hanno decretato il successo della manifestazione partecipando in grande numero e affollando le strade e le piazze del centro storico. Dobbiamo valorizzare il nuovo ma anche il passato di una tradizione secolare, il gelato artigianale è un’eccellenza siciliana e Sherbeth è un evento attrattivo che non può che veicolare questo messaggio. Una manifestazione che attira migliaia di visitatori con una ricaduta economica per tutta la città, anche grazie all’impegno del Comune di Palermo, oggi, possiamo provare ad immaginare alcuni eventi come identificativi di grandi territori. Questo deve essere fatto con forza e riconoscibilità anche a Palermo con il gelato artigianale”.

 

“Questa è la manifestazione sul gelato artigianale più importante al mondo – spiega Mario Attinasi, presidente di Confesercenti Palermo -. Un primato di cui essere orgogliosi. Occorre saper valorizzare questo evento e creare una corsia preferenziale e lo snellimento delle pratiche burocratiche per chi organizza progetti e manifestazioni che hanno una grande ricaduta economica sul tessuto territoriale”. Grande partner di quest’anno, l’Università degli studi di Palermo. “Partecipare ad eventi dove l’università dialoga con la città è sempre molto gratificante – spiega il professor Paolo Inglese -. L’impegno dell’Università di Palermo è stato maggiore in questa nona edizione di Sherbeth. Come corso di laurea in Scienze e Tecnologie Alimentari ci siamo spesi per far arrivare i più autorevoli esperti di settore, provenienti da tutta Italia, abbiamo assicurato la presenza di esperti docenti in diversi talk e convegni dove sarà possibile ricevere informazioni autorevoli sui i prodotti del nostro territorio che ben si sposano con la gelateria come pistacchio, mandorla e frutti esotici siciliani, papaya e mango in particolare, di cui rappresentiamo ormai un’eccellenza. Va inoltre ricordato l’impegno della facoltà di Architettura sull’approfondimento del tempo del food design e degli strumenti di gelateria adatti a realizzarlo”.

 

Alla direzione tecnica del festival i maestri gelatieri Antonio Cappadonia e Giovanna Musumeci. “Grazie a tutti i gelatieri per lo sforzo, in particolare ad Antonio Mezzalira e ad Ida Di Biagio che quest’anno coordineranno la parte relativa alla grande novità, quella del gelato gastronomico – spiega Giovanna Musumeci -. Quattro gelati salati e quattro piatti con accostamenti inediti e ricercati, in abbinamento ad un gelato alcolico. Quest’anno avremo anche molti momenti di approfondimento tecnico dedicati ai gelatieri, come quelli sulle masse cacao, e diverse demo molto interessanti oltre che incontri e talk, uno fra tutti il confronto tra i gelatieri che hanno deciso di investire sul gelato italiano all’estero e il talk di benvenuto delle associazioni di categoria”. A farle da eco il maestro Antonio Cappadonia. “Ringrazio tutti i colleghi gelatieri che ci hanno raggiunto da tutta Italia – precisa Antonio Cappadonia -. Tanti maestri che hanno condiviso questo percorso professionale con noi di Sherbeth, lo staff e tutti quelli che parteciperanno a questa nona edizione. Buon gelato a tutti”.

 

A chiudere la conferenza stampa il vicesindaco Sergio Marino. “C’è un settore che merita grande attenzione ed è quello del gelato artigianale – spiega l’assessore -. L’amministrazione comunale è vicina a Sherbeth e ci fa piacere ospitare questa manifestazione a Palermo. Per la decima edizione vogliamo fare uno sforzo maggiore ed essere ancora più presenti per riuscire insieme a far diventare Sherbeth un evento di punta per questa città”. La manifestazione, organizzata dalla società palermitana AdMeridiem, animerà per quattro giorni il centro storico di Palermo: i chioschetti di gelati, sorbetti e granite si snoderanno in una cornice elegante e ricca di storia e cultura, che offre lungo il percorso tanti spunti di approfondimento artistico e museale.

 

I protagonisti di questa nona edizione sono professionisti dell’alta gelateria provenienti da tutta Italia a cui si affiancheranno tantissimi maestri gelatieri stranieri, dal Giappone agli Stati Uniti, dal Messico alla Francia, passando per Olanda, Spagna e Germania. Un team internazionale d’eccellenza, la cui direzione tecnica è affidata ancora una volta al maestro Antonio Cappadonia che, quest’anno, ha fortemente voluto al suo fianco, come condirettrice della manifestazione, Giovanna Musumeci, giovane ma esperta maestra, la cui gelateria rappresenta un punto di riferimento in Sicilia da oltre due generazioni.

 

A coordinare il più grande laboratorio di gelateria che sia mai stato allestito saranno invece il maestro Arnaldo Conforto e Ruben Pili: a loro è affidata la direzione di produzione. I migliori maestri gelatieri al mondo, sapienti artigiani del gusto, prepareranno nel più grande laboratorio di gelateria oltre 20 mila chili di gelato. Un piccolo miracolo reso possibile da strumenti e tecnologie all’avanguardia che puntano a valorizzare l’artigianalità della produzione e il rispetto delle materie prime, come le macchine per la produzione messe a disposizione da Bravo S.p.A, azienda 100% italiana leader nella costruzione di macchine professionali per gelateria e pasticceria, e Orion professionista del freddo che assicurerà il mantenimento della perfetta temperatura di servizio con le sue vetrine da gelateria.

 

Tante le novità per questa nona edizione, tra cui l’autorevole partnership con il Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Forestali dell’Università di Palermo e in particolare il corso di studi in Scienze e Tecnologie Agroalimentari (STAL) che, seguendo l’idea di un dialogo sempre più stretto con il territorio, le imprese, le istituzioni, la storia e la cultura agroalimentare della città, sarà impegnato in attività di studio e approfondimento sul gelato artigianale di scuola e tradizione italiana.

 

Si rinnova anche la partnership con Libera, associazione nomi e numeri contro le mafie che in occasione della nona edizione di Sherbeth preparerà un gelato al melone gialletto di Libera Terra, prodotto da agricoltura sostenibile su terreni agricoli confiscati alla mafia.

 

IL VILLAGGIO

Tre gli snodi principali del villaggio del gelato. Piazza Massimo ospiterà le “Officine del Gelato”, uno spazio gastronomico in cui sarà possibile assistere a dimostrazioni e cooking show curati dai più illustri esperti del settore enogastronomico.

 

All’interno del complesso Quaroni, in via Maqueda, l’area espositiva porta il nome del famoso gelatiere e ambasciatore del gelato Francesco Procopio Cutò, nato a Palermo e divenuto famoso per aver creato il caffè Le Procope. Questo spazio ospiterà il “Circolo dei Golosi” in cui sarà possibile degustare, comodamente seduti, tutti i 45 gusti di gelato. La Piazza sarà inoltre palcoscenico di momenti di approfondimento che intratterranno il pubblico con dibattiti che spaziano dal food design alle tecnologie alimentari, dalla storia all’economia, qui sarà ospitata anche l’area del Baby Sherbeth, uno spazio interamente dedicato ai più piccoli e curato da Palermo Baby Planner.

 

Infine, piazza Bologni ospiterà lo “Spazio Gourmet”, in cui si incontreranno i piatti simbolo della gastronomia locale e le più innovative tecniche di preparazione del gelato salato e del gelato alcolico. Una nuova tendenza che stuzzica la fantasia dei migliori chef del mondo è, infatti, aggiungere gelato e granite nella loro versione salata per arricchire creazioni gastronomiche che puntano a stupire il palato con contrasti tra caldo e freddo.  Una sfida che i maestri gelatieri di Sherbeth non potevano non cogliere. Così, capitanati dal maestro gelatiere Antonio Mezzalira e dalla maestra Ida di Biagio, nasce la nuova area gourmet allestita in piazza Bologni dove con uno speciale ticket si potranno degustare, comodamente seduti al tavolo, ben quattro differenti proposte gastronomiche abbinate a curiosissimi gusti di gelato salato. Sarà possibile degustare hamburger, pad thai, cous cous, e tonno fresco del Mediterraneo serviti insieme a sorprendenti gelati salati. E per completare la gelato experience non poteva mancare il gelato in versione alcolica, birra, vino, mojito e addirittura sex on the beach nella loro versione gelata.

 

BABY SHERBETH

Uno spazio dedicato ai più piccoli a misura di bambino. È Baby Sherbeth, curato da BabyPlanner.it, che sarà allestito all’interno delll’area Quaroni, il nuovo spazio recuperato e rinnovato in via Maqueda. Un inedito spazio gioco dove bambini e bambine di tutte le età potranno dedicarsi ad attività creative. L’appuntamento è fissato per sabato 30 settembre e domenica 1 ottobre dalle 11 alle 20.  

 

LEMON VIRTUAL TOUR

Quest’anno il nostro villaggio si arricchisce di un’area virtuale: da una collaborazione tra ETT S.p.A. e Sherbeth Festival, nasce Lemon Virtual Tour. Un’esperienza “immersiva” in realtà virtuale dedicata al processo di preparazione del gelato al gusto limone di Siracusa IGP. Lo spazio “immersivo” sarà allestito a piazza Verdi. Il visitatore avrà la possibilità di entrare in un’area riservata al cui interno, indossando particolari visori VR, vivrà in prima persona la trasformazione del limone in gelato, dalla raccolta fino alla degustazione del prodotto finito, passando per ogni fase di preparazione normalmente svolta nel laboratorio artigianale. Alla fine dell’esperienza virtuale sarà servita una coppetta di gelato al limone di Siracusa IGP.

 

GLI SPETTACOLI

Tre palchi, quattro giorni di musica e spettacoli, oltre 15 band coinvolte durante la nona edizione di Sherbeth, il festival internazionale del gelato artigianale che vuole offrire a musicisti e band emergenti l’opportunità di esibirsi davanti a migliaia di persone. Quattro giorni di musica dove ce ne sarà per tutti i gusti: dalla world music al blues, dal raggae al pop, passando per la musica tradizionale siciliana e le percussioni brasiliane, fino ad arrivare al funk e al jazz.

 

I TOUR CULTURALI

Si rinnova la collaborazione tra Sherbeth e Terradamare che insieme presentano “Le vie dei Gusti – Itinerari Culturali Sherbeth”: passeggiate che esplorano la città, le sue meraviglie, i suoi scorci. Via Maqueda, Corso Vittorio Emanuele, i Quattro Canti e tutta la zona del Cassaro nascondono tesori di rara bellezza che verranno svelati da attente e preparate guide in quattro diversi tour che puntano a far riscoprire il fascino di un centro storico sempre più affascinante. Il gelato, prodotto tipico siciliano, sarà il leitmotiv che condurrà tra dimore storiche e viuzze, tra luoghi celati e tradizioni.

 

IL CONCORSO

Dall’edizione 2008, Sherbeth ha istituito il Concorso Internazionale Gelato del Mediterraneo “Procopio de’ Coltelli”, dedicato a Francesco Procopio Cutò, maestro gelatiere francese di origini palermitane che, nel suo Cafè “Le Procope” di Parigi, fece conoscere le sue specialità ai fiori di anice e cannella esportando per la prima volta il tradizionale gelato siciliano nel mondo. Giunto alla sua ottava edizione, il concorso rappresenta oggi un importantissimo traguardo per i maestri gelatieri provenienti da tutto il mondo che, di edizione in edizione, elaborano ricercatissime ricette golose da far degustare alla giuria tecnica composta da giornalisti ed esperti enogastronomici.

 

TICKETS

3 euro (degustazione di 1 coppetta + 1 minicono)

5 euro (degustazione di 2 coppette + 2 minicono)

10 euro (degustazione di 4 coppette + 4 miniconi)

Virtual lemon tour: 4 euro + 1 coppetta di gelato limone di Siracusa IGP

Tour culturali: 20/18/15 euro

 

Indirizzo: Piazza Massimo/Via Maqueda/Corso Vittorio Emanuele  

Orari: Giovedì 28 e Venerdì 29 18.00- 01.00 / Sabato 30 e Domenica 1 10.00-02.00

Sito: www.sherbethfestival.it   Facebook: https://www.facebook.com/sherbethfestival/

Hashtag: #Sherbeth2017  Accredito stampa: scrivere a press@sherbethfetsival.it e federicavirga.stampa@gmail.com indicando testata giornalistica, link sito o blog, nome e cognome

PROGRAMMA SHERBETH 2017

Giovedì 28 settembre

Ore 18.30, via Maqueda – Piazza Verdi

Inaugurazione – Taglio del nastro per lo “Sherbeth Village”, il villaggio gastronomico del festival internazionale del gelato artigianale giunto alla sua nona edizione. Presenti il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, l’amministratore di AdMeridiem Piergiorgio Martorana, il direttore Tecnico dello Sherbeth Festival Antonio Cappadonia, la condirettrice dello Sherbeth Festival Giovanna Musumeci, il direttore di produzione dello Sherbeth Festival Arnaldo Conforto, Candida Pellizzoli di Scuola Italiana di Gelateria, Giuseppe Bravo della Bravo, Pierluigi Bocchini della Clabo e Stefano Barbagallo della Zanussi.

 

Dalle 18.00 lungo il percorso dello Sherbeth Village

Esibizioni – I percussionisti made in Brasil della La Laulè si esibiranno lungo il percorso dello Sherbeth accompagnando i visitatori con la loro vivacissima musica.

 

Ore 19.30, Piazza Verdi

Incontri – Nello spazio Officina del Gelato è tempo di Momenti gelati: “Così diventa gelato. Acqua freddo e zucchero: L’antica magia che trasforma gli ingredienti in gelato”. A parlarne i maestri gelatieri Vetullio Bondi e Angelo Grasso.

 

Ore 20.00, Piazza Francesco Procopio Cutò

Incontri – Riflessioni golose: “Le associazioni di categoria del mondo del gelato, tante realtà con un unico obiettivo: la tutela di un patrimonio nazionale”. Alla tavola rotonda saranno presenti Paolo Brunelli, della Compagnia dei Gelatieri, Ida Di Biagio della Conpait, Roberto Lobrano dei Gelatieri per il gelato, Candida Pellizzoli della Scuola Italiana di Gelatieria e Stefano Dassiè degli Accademici Italiani Gelatieri Artigiani. Modera il giornalista e gastronomo Nino Aiello.

 

Ore 21.00, via Napoli

Concerti – Sul palco di via Napoli il concerto degli Acoustic Brother. Il reggae, il pop, il blues, il R&B si fondono a brani in dialetto siciliano senza trascurare tutte le sfumature del mondo rock. Il tutto ri-arrangiato in chiave acustica.

 

Ore 21.00, Piazza Verdi

Cooking Show – Allo spazio Officina del Gelato il cooking show dal titolo “Se la frutta diventa un’opera d’arte”. All’opera una punta di diamante del food design: Beppo Tonon, campione del mondo di intaglio frutta e vegetali. Partecipa all’incontro Giorgia Cannarella, giornalista di Finedining Lovers.

 

Ore 21.30, Quattro Canti

Concerti – Sul palco Quattro Canti il concerto degli Sweet Trio

 

Ore 22.00, Piazza Bologni

Concerti – Sul palco allestito a piazza Bologni il concerto dei Due T. Il duo, formato da Claudio Terzo e Diego Tarantino, condurrà il pubblico in viaggio dalle sonorità minimal tra i cantautori nazionali e quelli internazionali accompagnati da chitarra e contrabbasso.

 

Venerdì 29 settembre

 

Ore 16.30, Piazza Francesco Procopio Cutò

Incontri – Nell’unica piazza la mondo dedicata ad un gelatiere, ambasciatore del gelato, la degustazione tecnica per la giuria del concorso “Francesco Procopio Cutò”. In prima linea il presidente della giuria, il maestro gelatiere Angelo Corvitto, insieme al presidente onorario, il maestro gelatiere Alessio Calamini. In giuria il giornalista e gastronomo Paolo Marchi con la maestra gelatiera Silvana Vivoli. Presenta Tarsia Trevisan, giornalista Class Cnbc.

 

Ore 17.00, Piazza Verdi

Incontri – Allo spazio Officina del Gelato è tempo di Momenti Gelati: “Così diventa granita e sorbetto: dalla neve fruttata al moderno concetto di granita e sorbetto”. A parlarne i maestri gelatieri Vetullio Bondi e Angelo Grasso.

 

Dalle 18.00 lungo il percorso dello Sherbeth Village

Esibizioni – Per le vie del villaggio Sherbeth, la musica dei Dixie Kings, la street band itinerante che si esibirà per le strade il sabato e anche la domenica pomeriggio. I componenti sono ragazzi dell’orchestra jazz delle Madonie con un repertorio degli anni Venti, guidati dal Maestro Michele Mazzola.


Ore 18:30, Piazza Verdi

Incontri – Nello spazio Officina del Gelato allestito nella piazza di fronte al Teatro Massimo l’incontro dal nome “Buono e di stagione, il gelato con gli agrumi e i frutti esotici del territori”. Parteciperanno al dibattito Vittorio Farina, professore di Frutticoltura tropicale e subtropicale all’Università degli Studi di Palermo e Francesca Cerami, segretaria generale IDIMED. Modera l’incontro Pamela Panebianco, giornalista di Agrodolce.it. Saranno presenti le aziende siciliane produttrici di Mango Azienda Cupitur srl di Pietro Cuccio e di papaya Azienda Orto di Nonno Nino di Benedetto Palazzolo.

 

Ore 20.00, Piazza Verdi

Cooking Show – Nello spazio dedicato al gelato gastronomico è tempo di “gelato experience”. Uno cooking show speciale, che coniuga il gusto deciso della carne a quello delicato di un gelato innovativo, dal titolo “L’hamburger gourmet definitivo: hamburger di asina con piacentino ennese, maionese d’acciuga e sorbetto di senape di Digione, in abbinamento al gelato alcolico alla birra”. All’opera Andrea Graziano dell’Hamburgheria FUD, i maestri gelatieri Osvaldo Palermo e Simona Carmagnola, con il commento di Eleonora Cozzella, giornalista de La Repubblica.

 

Ore 20.00, Piazza Bologni

Concerti – Sul palco di piazza Bologni il concerto di Avanscoperta Russa. La loro musica è un ritiro spirituale dentro quel mondo chiamato blues: fendenti slide, corde abbassate all’inverosimile, incastri di batteria come vagoni agganciati in un treno in corsa e voci arrostite su una graticola abbandonata in qualche strada del centro di Palermo.

 

Ore 21:00, Via Napoli

Concerti – Nel palco allestito in via Napoli il concerto dei Tango Disiu, le musiche dei porti. Una band che conduce il pubblico in un viaggio lontano, che parte dalla Sicilia e giunge in Argentina, dove mare Nostrum e Oceano si incontrano e si intrecciano.

 

Ore 21:30, Quattro Canti

Concerti – Sul palco dei Quattro Canti il concerto della Bubas Band, il gruppo palermitano che farà ballare a suon di funk, rytm and blues e soul.


Ore 22.00, Piazza Bologni

Concerti – Sul palco di piazza Bologni il concerto dei Kaiorda. Un’eco musicale dal sound acustico che approda alla tradizione del Sud Italia, famosa per la pizzica, la tarantella e la tammurriata.

 

Ore 22.00, Piazza Verdi

Incontri – Nello spazio Officina del Gelato lo show dal titolo “Dalla pentola al trittico: l’ottimizzazione del ‘vero’ sistema classico di produzione del gelato artigianale”. A parlarne i maestri gelatieri Vetullio Bondi e Angelo Grasso.


Ore 22.00, Piazza Francesco Procopio Cutò

Lecture – Una lettura golosa quella di “Gelateria per tutte le stagioni”, a presentare il libro l’autore Paolo Brunelli. Introduce Paolo Marchi, giornalista e direttore di Identità Golose.

Sabato 30 settembre

 

Dalle ore 10.00 alle ore 12.00, Piazza Verdi

Convegno – Nello spazio Officina del Gelato un incontro riservato agli alunni dell’istituto compressivo Giovanni XXIII – Piazzi a cura della Scuola Italiana di Gelateria. A presentare “La storia del gelato raccontata ai bambini” Luciana Polliotti, giornalista e storica del gelato, Antonio Cappadonia, direttore tecnico dello Sherbeth Festival e la Scuola Italiana di Gelateria e Candida Pellizzoli della Scuola Italiana di Gelateria. Presenta l’incontro Salvatore Farina, giornalista Pasticceria Internazionale.

 

Dalle ore 11.30 alle ore 13.00, Piazza Francesco Procopio Cutò

Incontri – Per riflessioni golose un dibattito dal titolo “Le tecnologie alimentari in gelateria, sviluppi e nuove sfide” a cura dell’Università degli Studi di Palermo. Introduce Antonio Cappadonia, direttore tecnico dello Sherbeth Festival. A confrontarsi sul tema saranno Paolo Inglese, coordinatore del corso di laurea in Scienze e Tecnologie Agroalimentari dell’Università degli Studi di Palermo, Maria Fiorenza Caboni, presidente della Società Italiana di Scienze e Tecnologie Alimentari, Emanuele Marconi, docente di Scienze e Tecnologie dei Cereali e dei Prodotti Dolciari dell’Università del Molise, Luciano Cinquanta, docente di Scienze e Tecnologie Alimentari dell’Università del Molise e dell’Università degli studi di Palermo, Arnaldo Conforto, docente della Scuola Italia di Gelateria e Fabrizio Osti, presidente dell’AIIPA, Associazione Italiana Industrie Prodotti Alimentari e Antonello Cracolici, assessore regionale all’Agricoltura. Modera l’incontro Emanuela Balestrino, giornalista Pasticceria Internazionale e Tutto Gelato.

 

Ore 13.00, Piazza Verdi

Cooking Show – Nell’area stand Gelato Gastronomico spazio ad una “gelato experience”. All’opera in “Un incontro di amorosi sensi, il gelato al lime e gamberetti e il pad thai, piatto simbolo della cucina thailandese, in abbinamento al freschissimo gelato alcolico al mojito” saranno lo chef Pantila Rattanang, con i maestri gelatieri Guido Zandonà e Stefano Guizzetti. Modera Giampaolo Trombetti, direttore di Alice TV.

 

Ore 15.30, Piazza Verdi

Incontri – Nello spazio Officina del Gelato per Momenti gelati il dibattito dal titolo “Così diventa gelato. Acqua, freddo e zucchero. L’antica magia che trasforma gli ingredienti in gelato”. A parlarne i maestri gelatieri Vetullio Bondi e Angelo Grasso.

 

Ore 16.00, Piazza Francesco Procopio Cutò

Lecture – Per letture golose viene presentato “Il gelato a modo mio. Tutto l’anno nella cucina di casa”. A leggerne alcuni passi il maestro gelatiere Simone Bonini. Presenta la food blogger Ornella Daricello.

 

Ore 17.00, Piazza Verdi

Incontri – Nello spazio Officina del Gelato per Momenti gelati il dibattito dal titolo “Così diventa granita e sorbetto: dalla neve fruttata al moderno concetto di granita & sorbetto”. A parlarne i maestri gelatieri Vetullio Bondi e Angelo Grasso.

 

Ore 18.00, Piazza Verdi

Cooking Show – Nello spazio Officina del Gelato è tempo di show cooking con “Il gelato dalla massa cacao, la nuova tendenza del gelato al cioccolato”. All’opera Andrea Mecozzi di Fermento cacao con i maestri gelatieri Nicola Paparini e Rosario D’Angelo.

 

Ore 18:00, Piazza Francesco Procopio Cutò

Talk – Un talk sul “Gelato artigianale, storie di chi ha investito in un simbolo della qualità italiana sui mercati esteri”. Partecipano al dibattito Satoshi Takada, maestro gelatiere giapponese, Alfonso Jarero, maestro gelatiere messicano, Claudio David Guerrero, maestro gelatiere portoghese, Giorgio Zanatta, maestro gelatiere francese, e Yumi Picone, giornalista giapponese. Modera il talk il giornalista e gastronomo Nino Aiello.

 

Ore 20:00, Piazza Verdi

Cooking Show – È la più famosa food blogger italiana e, nello spazio Officina del Gelato, sarà protagonista di “Gelato social, Chiara Maci interpreta il fior di latte”. Insieme a Chiara Maci, anche il maestro gelatiere Simone De Feo e la condirettrice di Sherbeth Giovanna Musumeci.

 

Ore 20.00, Piazza Francesco Procopio Cutò

Incontri – Un appuntamento col caffè letterario dal titolo “Il gelato nella grande letteratura, Lev Tolstoj, Marcel Proust, Thomas Mann. Appuntamento con degustazione del gelato citato durante la lettura, su ricetta originale dell’epoca”. Sul palco Luciana Polliotti, giornalista e storica del gelato, e Antonio Cappadonia, direttore tecnico dello Sherbeth Festival. Modera: Nino Aiello, giornalista e gastronomo.

 

Ore 20.00 – Quattro Canti

Concerti – Sul palco dei Quattro Canti il concerto degli Oak The Merrow. Il duo, formato da Simona Lo Piccolo e Nicolò Aiello, già nel nome esprime tutto il suo amore per le leggende mitologiche, soprattutto celtiche. Un concerto che trasuda tutta la loro passione per il folk nordico e per le leggende e i racconti di strada.

 

Ore 21.00 – Via Napoli

Concerti – Sul palco allestito in via Napoli il concerto dei Simply Music, gruppo palermitano costituito da quattro veterani della musica provenienti da generi ed esperienze differenti con un unico mantra: ricostruire gli arrangiamenti di brani musicali noti agli amanti della musica anni ‘70, ‘80 e ‘90 in versione swing, jazz, bossa nova e samba.

 

Ore 21.30, Quattro Canti

Concerti – Sul palco dei Quattro Canti il concerto dei Karabà, Badiane Bintu Ayala. Il duo di fratelli ha un nome che si ispira alla strega di Kirikù e ala la strega di Karabà. Il loro genere è un mix di jazz e hip hop arricchito da momenti di danza e di gioco.

 

Ore 22.00, Piazza Bologni

Concerti – Sul palco di piazza Bologni il concerto degli AT+-, Alcool Test Positivo. La cover band agrigentina porterà sul palco alcuni pezzi inediti.

 

Ore 22.00, Piazza Verdi

Incontri – Nello spazio Officina del Gelato per Momenti gelati l’incontro dal titolo “Dalla pentola al trittico: l’ottimizzazione del vero sistema classico di produzione del gelato artigianale”. A parlarne i maestri gelatieri Vetullio Bondi e Angelo Grasso.

 

Ore 22.00, Piazza Francesco Procopio Cutò

Talk – Per riflessioni golose Andrea Mecozzi di Fermento cacao, Salvo Giannone dell’Antica Dolceria Bonajuto e Giovanna Musumeci, condirettrice dello Sherbeth Festival commenteranno “Pasta amara” la proiezione del documentario di Ivano Fachin sull’ultimo ciucculataru modicano. A seguire degustazione guidata da Giovanna Musumeci dell’acqua fresca di ciccolata, secondo la ricetta del 1748.

 

Domenica 1 ottobre

 

Ore 10.00, Piazza Verdi

Incontri – Nello spazio Officina del Gelato per Momenti gelati i maestri gelatieri Vetullio Bondi e Angelo Grasso saranno i protagonisti di “Così diventa granita e sorbetto: dalla neve fruttata al moderno concetto di granita e sorbetto”.

 

Ore 11.30, Piazza Verdi

Incontri – Nello spazio Officina del Gelato per Momenti gelati i maestri gelatieri Vetullio Bondi e Angelo Grasso saranno i protagonisti di “Dalla pentola al trittico: l’ottimizzazione del vero sistema classico di produzione del gelato artigianale”.

 

Ore 13.00, PiazzaVerdi

Cooking Show – Nell’area stand Gelato Gastronomico è tempo di “gelato experience”. Uno show cooking sul “Tonno, il re del Mediterraneo incontra il gelato. Focaccia di farina di grani antichi con tonno fresco del Mediterraneo, crema di avocado e sorbetto di capperi di Pantelleria. In abbinamento il gelato alcolico Sex on the beach. All’opera lo chef di “Assud cibo di strada” Ivan Pagano e i maestri gelatieri Roberto Galligani e Mirco Tognetti. Presenta il food blogger Marco Giarratana.

 

Ore 15.00, Piazza Francesco Procopio Cutò

Incontri – Per riflessioni golose “Il sociale e l’educazione come nutrimento delle coscienze”. Partecipano al convegno Enzo Volpe, parroco della Chiesa di Santa Chiara, Giuseppe Mattina, assessore alle Politiche Sociali, Giusi Agueli di Palma Vitae, Nadia Lodato di Cotti in Fragranza e Libera Terra. Modera Tiziana Martorana, giornalista Rai.  

 

Ore 15.00, Piazza Verdi

Cooking Show – Nello spazio Officina Gelato lo show cooking dal titolo cooking show “Erbe aromatiche e oli essenziali di agrumi nel gelato, l’innovazione scientifica che fa tendenza”. All’opera la Scuola italiana di gelateria, Luciana Polliotti, giornalista e storica del gelato e Nicola Francesca, docente del corso in scienze e Tecnologie alimentari dell’Università di Palermo. Modera Emanuela Balestrino di Pasticceria Internazionale

 

Ore 16.00, Piazza Francesco Procopio Cutò

Lecture – Per letture golose, a cura di Siciliando, “Penne rimate, ricette in versi siciliani di Silvana Sardina”. Introduce le letture lo scrittore Carmelo Modica. Presenta Vincenzo Perricone, presidente dell’Associazione culturale Siciliando.

 

Ore 17.00, Piazza Verdi

Incontri – Nello spazio Officina del Gelato per momenti gelati i maestri gelatieri Vetullio Bondi e Angelo Grasso saranno i protagonisti di “Così diventa gelato. Acqua, freddo e zucchero: l’antica magia che trasforma gli ingredienti in gelato”.

 

Ore 17.30, Piazza Francesco Procopio Cutò

Laboratorio – Per riflessioni golose il laboratorio di Food Design del corso di laurea di Disegno Industriale dell’Università degli studi di Palermo. “Il design del gelato: nuove modalità di consumo e servizio” porta sul palco i maestri gelatieri Maurizio e Luca Bernardini, Alice Zorzi, responsabile marketing e comunicazione SilicoMart, e Sergio Dondoli maestro Gelatiere e membro Coppa del Mondo della Gelateria. Conclude Dario Russo, coordinatore del laboratorio Food Design. Coclude Dario Mangano, professore dell’Università di Pollenzo. Modera la giornalista Emanuela Balestrino.  

 

Ore 18.00, Piazza Verdi

Incontri – Nello spazio Officina del Gelato, la Scuola Italiana di Gelateria presenta “Pistacchio e mandorla, due tesori di Sicilia”. Sul palco, a raccontare di aneddoti e storie, Paolo Bettelli, direttore della Scuola Italiana di Gelateria, Francesco Paolo Marra, docente della facoltà di Agraria dell’Università degli studi di Palermo, e Mario Marullo, direttore commerciale della Fruit Service. Presenta Danilo Giaffreda, gastronomo.

 

Ore 19.30, Piazza Francesco Procopio Cutò

Incontri – Un appuntamento col caffè letterario dal titolo “Il genio del gelato, storie d’amore di talento e di alchimia tra Palermo e Parigi”. Partecipano al dibattito Luciana Polliotti, giornalista e storica del gelato, Leoluca Orlando, sindaco di Palermo, Andrea Cusumano, assessore alla Cultura del comune di Palermo e Antonio Cappadonia, direttore dello Sherbeth Festival. Modera l’incontro Nino Aiello, giornalista e gastronomo.

 

Ore 20.00, Piazza Verdi

Cooking Show – Nell’area stand Gelato Gastronomico, per “gelato experience”, lo show cooking dal titolo “Cous cous di pesce del Mediterraneo e sorbetto al pomodoro e basilico”. In abbinamento sarà offerto il gelato alcolico al vino bianco. All’opera lo chef del ristrorante Buatta, Fabio Cardilio e i maestri gelatieri Antonio Mezzalira e Adelina Iuliano. Conduce Massimo Bernardi, direttore di Dissapore.

 

Ore 20.30, Via Napoli

Concerti – Sul palco di via Napoli Angelo Daddelli e i picciotti saranno protagonisti di un vivace e allegro spettacolo di musica folk siciliana.

 

Ore 21.00, Quattro Canti

Concerti – Sul palco dei Quattro Canti il concerto dei Ka Jha City. Un gruppo che è l’esempio di come le culture musicali, anche molto diverse e lontane tra loro, possano dialogare e dare vita a qualcosa di inedito. In alcuni brani, tra cui Trinacria, inno di controcultura alla gattopardiana sensibilità siciliana, riescono a sintetizzare la parte più nobile della musica popolare.

 

Ore 21.30, Piazza Bologni

Concerti – Sul palco di piazza Bologni il concerto di A noi ci piace vintage. Il gruppo musicale palermitano, fondato da Vincenzo Ferrera e Dario Sulis, proporrà uno spettacolo dal sapore vintage, che porterà il pubblico a cantare, saltare e ballare.

 

Ore 22.00, Piazza Francesco Procopio Cutò

Premiazione – Il giornalista di Radio 2 Federico Quaranta condurrà la premiazione del Concorso Internazionale Francesco Procopio Cutò, unico maestro gelatiere a cui è stata dedicata una piazza.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here