Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    3
    Shares

Torna anche quest’anno “Ottobre rosa”, la campagna di prevenzione e sensibilizzazione contro il tumore al seno, giunta quest’anno alla sua terza edizione, promossa dalla Lilt – Lega italiana per la lotta ai tumori, in collaborazione con il Comune di Venezia e Ulss 3 Serenissima. Il calendario delle iniziative è stato presentato questa mattina al Municipio di Mestre, con una conferenza stampa a cui hanno preso parte la presidente del Consiglio comunale, Ermelinda Damiano, la presidente della Commissione Cultura, Giorgia Pea, le consigliere comunali Chiara Visentin e Barbara Casarin, Luca Gino Sbrogiò e Melania Lorio del  Dipartimento di Prevenzione Ulss 3, e le rappresentanti delle numerose associazioni cittadine che hanno collaborato alla realizzazione delle varie proposte (Sportivissima LILT Venezia, Nordic Walking Venezia Serenissima, Trifoglio rosa – Canottieri Mestre, Avapo onlus, sezioni di Mestre e Venezia, Pink Lioness in Venice, Canottieri Bucintoro Venezia, Aied).

“Continua – ha esordito Damiano – l’attenzione e l’impegno dell’Amministrazione comunale sul delicato ma fondamentale tema della prevenzione, con l’obiettivo di fornire occasioni di sensibilizzazione non solo nel mese di ottobre, ma durante tutto l’anno. Il calendario degli appuntamenti che oggi presentiamo è particolarmente ricco grazie al grande lavoro di rete che sta alla base di manifestazioni come queste, per il quale ringrazio di cuore tutti coloro che hanno collaborato”. Ai ringraziamenti si è unita anche la consigliera Visentin, che ha espresso soddisfazione per l’adesione delle Municipalità di Favaro, Chirignago Zelarino e Lido Pellestrina sottolineando la necessità di una diffusione sempre più capillare degli eventi in tutto il territorio comunale per poter raggiungere in maggior numero possibile di cittadini.

Quest’anno sono già 11mila gli screening mammografici effettuati, pari a circa al 66% del totale delle donne invitate a sottoporsi all’esame. “Un buon risultato – hanno spiegato Sbrogiò e Lorio – ma puntiamo a crescere ancora e a raggiungere almeno l’80%”. I medici hanno inoltre evidenziato l’importanza anche della pratica dell’autoesame del seno da parte delle donne, giovanissime comprese.

“Il tumore al seno – ha fatto eco Cevolani – è una patologia in crescita, ma le possibilità di sopravvivenza hanno ormai raggiunto l’89,9%, grazie soprattutto alla maggior attenzione alla prevenzione”. Tra le attività proposte dalla Lilt, sezione territoriale di Venezia, Cevolani ha ricordato le visite gratuite senologiche, urologiche e dermatologiche, e di consultazione estetica per le donne sottoposte a terapie oncologiche, ma anche le attività teatrali e di tipo sportivo, positive non solo dal punto di vista fisico ma anche psicologico e sociale.

Tra gli appuntamenti in calendario, la “Camminata rosa” e la “Serata rosa” al Lido di Venezia, questo pomeriggio con partenza da piazzale  Santa Maria Elisabetta alle ore 17.45, cui seguirà , venerdì 6 ottobre, alle ore 20.45 al Teatro Toniolo, lo spettacolo teatrale “Dov’è finito il povero Piero”. Molte le proposte sportive, dalle attività motorie all’aria aperta, con prove gratuite di nordic walking, alla lezione sperimentale di danza gioiosa Khaita, dalle uscite in canoa cinese alla camminata nordica itinerante sull’isola di Sant’Erasmo; non mancheranno inoltre incontri
pubblici sul tema della prevenzione, presentazioni di libri, mostre fotografiche. A chiudere la manifestazione, domenica 29 ottobre, sarà il “Pink Show”, in piazza Ferretto a Mestre, un momento di festa ma anche un’occasione, per le varie associazioni che hanno contribuito a “Ottobre rosa”, per far conoscere alla cittadinanza le proprie attività.

“Eventi come questi – ha concluso Pea – meritano sicuramente la massima diffusione possibile. Le Istituzioni hanno il dovere di fare da facilitatori, valorizzando e promuovendo il lavoro di tanti cittadini che, con impegno ed entusiasmo, partecipano attivamente alla vita della città dedicandosi a chi soffre”.

Scarica qui il Calendario

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here