Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

È iniziata ieri con un incendio sull’isola di Burano, che nel tempo, complice un forte vento di scirocco, si è rivelato più grave del previsto, tanto da costringere a trasferire in terraferma decine di sfollati. Poi, da stamattina, si è aggiunto il mal tempo, con temporali e grandinate che hanno abbattuto alberi e danneggiato il tetto e la facciata della chiesa di Burano. La ricerca di una persona dispersa in barena e della sua imbarcazione andata in avaria ha tenuto occupata una squadra di volontari per diverse ore. Anche il trasferimento dei 30 sfollati è stato più avventuroso del previsto: è dovuta infatti intervenire anche la squadra sanitaria per soccorrere una persona che si era sentita male a bordo dell’autobus diretto a Campalto, mentre un’altra persona, sotto shock, si era persa nella zona.

Saranno tre giornate davvero intense quelle dei 250 volontari della Protezione civile impegnati da venerdì 6 a domani, domenica 8 ottobre nell’importante esercitazione distrettuale “Litorale Nord 2017”. Le emergenze sono solo virtuali, ma l’impegno è reale, i ritmi serrati, la fatica, e anche la soddisfazione, visibile sui volti dei volontari e degli operatori.

Molte le associazioni coinvolte, dall’Ari (associazione radioamatori italiana) di Venezia e Mestre, agli scout dell’Agesci e del Cngei (Corpo Nazionale Giovani Esploratori), dalle Guardie costiere volontaria e ausiliaria alla Croce Verde di Venezia e di Mestre, dall’Unità cinofila soccorso San Marco, all’associazione Poseidone, e i volontari di Protezione civile di Burano, del Lido e di Salzano,

Oltre che uno strumento per testare l’efficienza delle squadre, i tempi di operatività e la velocità di intervento, l’esercitazione è anche un’opportunità per verificare il livello di coordinamento tra le varie realtà coinvolte.

L’esercitazione si concluderà domani a Forte Marghera, a partire dalle ore 10, con una dimostrazione, aperta alla popolazione, delle attività della Protezione civile,  cui seguiranno, alle ore 12, il saluto delle autorità ed il pranzo finale di tutti i volontari impegnati nell’evento.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here