Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

Il presidente Luciano Fiorino ed il sovrintendente Egidio Bernava Morante, venerdì 13 ottobre alle ore 18, nei saloni espositivi del Teatro Vittorio Emanuele, accoglieranno quanti parteciperanno all’inaugurazione della personale “Dune e Dissolvenze” di Mimma Oteri. La mostra nell’ambito dell’attività “Opera al centro”, curata da Giuseppe La Motta, viene presentata dai critici Teresa Pugliatti e Luigi Ferlazzo Natoli.
Mimma Oteri, sin dall’inizio della sua attività artistica ha mostrato una particolare predisposizione all’utilizzo di materiali materici, in particolare i tessuti, che doviziosamente ripiegati con colle viniliche, formano sulle tele degli anfratti serpentiformi in rilievo, dipinte poi con acrilici o vernici di vari colori, insistendo in particolare con i bianchi e macchiando di rosso o di blu o di altri colori; piccole superfici che si stagliano sulla tela come oasi puntute del Sahara, o come schegge taglienti come lame, trasmettendo all’osservatore auree sacrali, quasi mistiche, titolate poi come “Dune”.
Nella ricerca di nuovi materiali Mimma Oteri ha sperimentato l’utilizzo di lamine di alluminio anodizzato, o superfici dall’aspetto plastificato ritagliate nella forma quadrangolare di varie grandezze, che ha chiamato “Dissolvenze”.
I colori, che si imprimono sulle lastre, anche con una certa dose di causalità, si diffondono, si amalgamano e si disfano tra loro, in modo singolare, creando partiture astratte di mondi irreali o solo sognati.
La mostra può essere visitata tutti i giorni, escluso il lunedì, dalle ore 10 alle 13 e dalle ore 16,30 alle 19 fino alla data del 24 ottobre 2017.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here