Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, ha preso parte questa mattina, all’hotel Bologna di Mestre, al convegno “Corre sui binari il rilancio della portualità veneziana”, promosso dall’Or.S.A. (l’organizzazione dei sindacati autonomi e di base) in collaborazione con il Centro culturale Sfet di Mestre.

“Per lo sviluppo economico e sociale della nostra area – ha sottolineato nel suo intervento Brugnaro – abbiamo a disposizione due grandi assi: il Porto e la sua grande zona industriale, una delle più grandi del nostro continente, dal loro potenziamento e rilancio dipende il nostro futuro. Le premesse ci sono tutte: stiamo lavorando finalmente assieme per creare le condizioni giuste perché questo accada. La ‘questione Venezia’ si è messa in moto anche a livello nazionale: per la zona industriale esistono ora progetti già concordati e finanziati dal governo, ed altri sono sul tappeto e in via di definizione per completare il marginamento e procedere nell’attuazione delle bonifiche. Per il porto stiamo lavorando non solo sul potenziamento delle sue infrastrutture, tra cui anche un nuovo collegamento da sud col sistema ferroviario su merci, ma anche per ottenere uguali condizioni di trattamento con gli altri porti italiani, a cominciare dall’ampliamento della ‘zona franca’.”

Temi su cui si è sviluppato un ampio dibattito nel corso dell’incontro, a cui hanno preso, tra gli altri, il presidente dell’Autorità portuale di Venezia, Pino Musolino,  il presidente della Camera di Commercio di Venezia e Rovigo, Damaso Zanardo, i rappresentanti di Rfi, Mercitalia Rail e Fercargo, nonché il sottosegretario all’Economia e finanze Paolo Baretta, a cui è spettato il compito di chiudere i lavori.

“L’Or.S.A. – ha ricordato il segretario confederale di Veneto e Trentino, Ezio Ordigoni – è fortemente impegnata per il rilancio del trasporto ferroviario e l’adeguamento dell’infrastruttura ferroviaria del nodo Mestre-Porto Marghera: purtroppo Rfi non ha ancora un progetto esecutivo per modificare l’accesso al porto.”

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here