Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    3
    Shares

Questa mattina, lunedì 16 ottobre, la presidente del Consiglio comunale di Venezia, Ermelinda Damiano, la presidente della Commissione comunale Attività culturali e Cittadinanza delle donne-Pari opportunità, Giorgia Pea, il consigliere delegato all’innovazione, Luca Battistella, il presidente della Municipalità di Mestre Carpenedo, Vincenzo Conte, hanno inaugurato il murale su Elena Lucrezia Cornaro Piscopia, realizzato sulla facciata del Centro civico di via Costa, nel quartiere Altobello di Mestre, e firmato dall’artista Zed1. A scoprire la targa sottostante il murale, sono intervenuti, tra gli altri, Cristina Lubiato del Gruppo di ascolto – Contratto di Quartiere Altobello, e Roberto Ciambetti, presidente del Consiglio regionale del Veneto.

Il progetto, promosso dal Comune di Venezia e dal Gruppo di ascolto – Contratto di Quartiere Altobello, in collaborazione con la Regione del Veneto e il Comitato 1866 – Progetto Pax tibi, aveva l’obiettivo di rappresentare sul muro dell’edificio di via Costa la prima donna laureata al mondo, nata a Venezia nel 1646 e che ha vissuto, come ricorda una targa, nel palazzo dove oggi ha sede il Municipio di Venezia. “Abbiamo scelto il quartiere di Altobello per questa opera di street art per contribuire al processo di riqualificazione e di valorizzazione in atto – ha spiegato la presidente Damiano – anche attraverso un progetto concreto con una valenza culturale e di pari opportunità”.