Quarto Giovanni Callea candidato M5S all'ARS
Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 58
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    58
    Shares


Giovanni Callea
  ex amministratore di un distretto turistico, operatore culturale da molti anni ed impegnato nell’attività internazionalizzazione e di progettazione con i fondi europei domani incontra gli operatori turistici palermitani,  in un incontro aperto anche alla cittadinanza, domani pomeriggio alle 18:00 al Magneti Cowork di via Emerico amari. In una intervista esclusiva con mob Magazine ha dichiarato:

“Con la cultura si vive e si mangia. Non è un’idea astratta, ma un processo di organizzazione della società realizzato da molte comunità nel mondo, che hanno trovato e focalizzato l’organizzazione della comunità per rendere la fruizione del patrimonio materiale ed immateriale un elemento economicamente rilevante.
Le case history sono tante, da Barcellona, con gli interventi sulla Rambla, il percorso di Gaudy, a Dublino, con l’area di Temples Bar per citare alcuni casi eclatanti e famosi, fino alle dinamiche culturali in città come Berlino e Londra, ed ancora i casi di Genova e Torino, e la notte della Taranta nel Salento, fino ad esperienze siciliane di primissimo piano internazionale come Ypsigrock di Castelbuno, Cultural Farm di Favara.
Esistono poi casi come il Teatro Biondo di Palermo, che con una inversione della programmazione ed una apertura alla dialettica produttiva della città diviene sempre più un riferimento culturale.
Questi risultati non sono casuali, ma sono il risultato di precise strategie di comparto, e nei casi internazionali di maggior successo anche di sistema. Interventi che hanno previsto l’investimento a monte, ma anche una attenta canalizzazione dell’investimento.
Nel corso dell’incontro proveremo a tracciare dei modelli applicabili alla Sicilia, provando ad individuare quegli interventi normativi che potrebbero risultare rilevanti per il comparto.”