Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

Ci voleva una prestazione di questo tipo, per dimenticare alla svelta la sconfitta di sabato scorso con San Martino di Lupari e per presentarsi psicologicamente al meglio alla sfida casalinga di domenica 22 ottobre con la Dike Napoli. La Passalacqua Ragusa vince il secondo incontro del gruppo H di Eurocup Women con il GdEssa Barreiro e adesso guida da sola il girone con due vittorie su due.

Match a senso unico, nel quale poco o nulla ha potuto la formazione portoghese, che già dai primi minuti a subito la differenza tecnica e fisica nei confronti delle padrone di casa, che hanno potuto giocare in scioltezza e portare a casa facilmente la partita, terminando l’incontro addirittura con le tre giovanissime Bongiorno, Rimi e Stroscio, contemporaneamente in campo.

“Abbiamo fatto una buona prestazione, soprattutto dal punto di vista difensivo – commenta coach Gianni Recupido – mentre in attacco abbiamo fatto bene dal punto di vista della circolazione della palla e della scelta dei tiri. Queste partite le temo molto perché sono delle armi a doppio taglio, e invece siamo stati bravi, perché abbiamo giocato per tutti i 40 minuti, con concentrazione e attenzione.

Tra l’altro nelle partite del girone, ogni punto che fai vale poi nel ranking della seconda fase e dunque è una cosa importante. E’ chiaro che poi più vai avanti nel punteggio e più viene facile e noi oggi siamo stati bravi a tenerli sempre lontani nel punteggio, anche se c’è da dire che loro, dal punto di vista tattico, non hanno fatto chissà quali alchimie per poterci impensierire.

E’ comunque una squadra che in casa ha battuto Nymburk e che soprattutto tra le mura amiche vende cara la pelle: teniamo anche conto del fatto che le loro due playmaker si sono infortunate, dal momento che una non è nemmeno partita e l’altra si è fatta male qui dopo pochi minuti”. Intanto, nella quarta giornata del campionato di serie A1 femminile Gu2stoCup, Ragusa riceverà Napoli domenica alle ore 18,00.

“Napoli diventa uno scontro importante – prosegue Recupido – Siamo più o meno due squadre che hanno lo stesso valore tecnico come roster, loro sono hanno una panchina forse più profonda per quanto riguarda le lunghe mentre noi per le esterne. Entrambe abbiamo gli stessi punti, con due sconfitte e una vittoria, e quello di domenica diventa dunque uno spartiacque importante perché chi perderà andrà in crisi, per modo di dire. Sarà una partita difficilissima, nella quale Molino che ci conosce benissimo saprà dove mettere non della sabbia ma dei sassi nei nostri ingranaggi e lui in questo credo che sia tra i più bravi in Italia.

Noi dal canto nostro speriamo di recuperare le energie e di affrontare questo impegno serenamente, con la fiducia nel fatto che sicuramente stiamo crescendo e che siamo assolutamente in grado di giocarcela con tutte”.

Punteggio finale 76-45

per Ragusa Hamby 24, Ndour 14, Formica 12, Kuster 10, Consolini 7, Gorini 5, Miccoli e Bongiorno 2.