Pubblicità
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

“Apprendiamo con soddisfazione dell’intervento unitario dei sindacati di categoria del 23 ottobre, da parte di Fabi, First/Cisl, Fisac/Cgil, Ugl Credito, Uilca e Unisin,  sulla poco chiara operazione di una paventata cessione del comparto del credito su pegno su tutto il territorio nazionale da parte di Unicredit ad una società straniera esterna , e ne condividiamo la linea da seguire senza lasciare nulla al caso, accenderemo i riflettori mediatici su un silenzio aziendale a dir poco preoccupante, poco in linea con gli standard relazionali di Unicredit, e ciò ci meraviglia alquanto, i lavoratori del pegno non possono esser trattati in tale modo in aperta violazione degli accordi sindacali”.

Così Giuseppe Messina, Responsabile della confederazione Ugl in Sicilia, regione fortemente colpita da questo ipotetico progetto di cessione.

Pubblicità

“Ci auspichiamo – conclude Messina – che siano immediatamente convocate le Segreterie di Gruppo dei sindacati dei bancari, per far chiarezza una volta e per tutte, su cosa c’è di vero da quanto abbiamo appreso incredibilmente il 20 di ottobre, da una nota ed autorevole testata giornalistica di alta economia e finanza, e non attraverso un regolare tavolo negoziale come da buona prassi in Unicredit”.

Pubblicità Ciao, ti invito a mettere "Mi piace" alla mia Pagina perché ho pensato che ti potrebbe fare piacere sostenerla. Riceverai aggiornamenti relativi alle novità e potrai interagire con altre persone su questa Pagina.