Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
    1
    Share

“Rimaniamo a dir poco sbigottiti per quanto accaduto ad una nostra delegazione sindacale il 3 novembre,  regolarmente convocata dal comandante del Corpo dei Vigili Urbani presso il Comando di Palermo, Vincenzo Messina, e mai ricevuta dallo stesso senza alcun preavviso, nè motivazione ufficiale”.

Così  Filippo Virzì, Portavoce dell’Ugl/Utl di Palermo, che aggiunge, “non vogliamo pensare che sia stato un atteggiamento intenzionale nei confronti del sindacato, ciò sarebbe gravissimo, da un ufficiale non ci si aspetta tale comportamento, in virtù di quanto accaduto attendiamo da parte del  Comandante Messina, la convocazione immediata della nostra delegazione sindacale, il tema che andremo a trattare non è da poco, riguarda  la mancata applicazione del regolamento comunale sull’armamento che prevede la sottoposizione degli agenti ad una visita medica che ne attesti l’idoneità psicofisica”.

“Buona prassi vuole – conclude Virzì –  che le relazioni sindacali stiamo alla base di un proficuo confronto nella fattispecie nell’interesse precipuo dei Vigili Urbani del capoluogo regionale, siamo sicuri che il Comandante Messina, lo dimostrerà”.