cof
Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    2
    Shares

Continuano senza sosta le attività di sicurezza urbana del Corpo di Polizia locale nelle zone calde di Mestre e Marghera. Negli ultimi giorni il Servizio Sicurezza urbana ha denunciato un cittadino albanese pluripregiudicato di anni 29 per porto d’arma da taglio; un cittadino nigeriano di anni 30 per resistenza a pubblico ufficiale ed ubriachezza manifesta; un altro cittadino nigeriano di anni 25 per resistenza a pubblico ufficiale; ha deferito all’autorità amministrativa un cittadino nigeriano di anni 23 per il possesso di circa 20 grammi di marijuana. L’intervento della Polizia locale ha consentito anche il rinvenimento al parco Albanese di oltre un etto di marijuana.

Entrando nel dettaglio delle operazioni.

Nella serata di ieri, a Marghera, durante un servizio mirato di contrasto alla prostituzione di strada, le radiomobili della polizia locale hanno fermato per un controllo all’interno della zona interdetta un’autovettura con a bordo un cittadino moldavo ed uno albanese, che stavano contrattando una prestazione sessuale con una prostituta bulgara. Ad un controllo dei documenti il cittadino albanese risultava essere un pluripregiudicato con un lungo curriculum criminale, che comprendeva i reati di riduzione in schiavitù, associazione per delinquere, rapina e spaccio.
Approfondite verifiche, anche con l’utilizzo dell’unità cinofila, hanno inoltre consentito di rinvenire, accuratamente nascosto sotto un sedile, un coltello di notevoli dimensioni custodito dentro un fodero in cuoio, che, evidentemente, era entrato in contatto con qualche sostanza stupefacente. Il coltello è stato sequestrato e i due cittadini sono stati sanzionati anche ai sensi del Regolamento comunale di Polizia Urbana, come clienti della prostituta di strada.

Martedì 7 novembre, invece, durante alcuni controlli di prevenzione antidroga nella zona di via Trento, è stato bloccato dopo una colluttazione, da operatori del Nucleo di Polizia Giudiziaria del Corpo, in collaborazione con i militari dell’operazione Strade Sicure, un cittadino nigeriano di anni 25 che intendeva sottrarsi al controllo identificativo. Il giovane è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di resistenza a pubblico ufficiale.

Episodio analogo al parco Albanese, dove un cittadino nigeriano di anni 30, in evidente stato di ebbrezza, mal reagiva ai controlli delle unità antidegrado della Polizia locale. L’uomo è stato infine deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di resistenza a pubblico ufficiale e sanzionato per ubriachezza manifesta.
Sempre al parco Albanese, durante la medesima operazione è stato ritrovato e sequestrato un etto e mezzo di marijuana nascosta in più punti e pronta per lo spaccio. E’ stato inoltre deferito all’autorità amministrativa un cittadino nigeriano di anni 23 per il possesso di circa 20 grammi di marijuana.