Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La Segreteria Provinciale LeS plaude l’operato degli Agenti addetti alle Volanti dei Commissariati “Zisa” e “Porta Nuova”, che nella serata di ieri hanno proceduto all’arresto di un pusher trovato in possesso di sostanza stupefacente, ponendo nello stesso contesto il sequestro di una ingente somma di denaro pari a circa 180 mila euro ritenuta provento dell’illecita attività criminale. L’ottimo risultato è stato conseguito nonostante la cronica carenza di uomini e mezzi che si registra da tempo presso i Commissariati cittadini e per la quale varie volte questa struttura sindacale è intervenuta. Siamo certi che con una diversa dotazione di risorse, i risultati in termini di garanzia della sicurezza dei cittadini, sarebbero sempre degne di nota.

Proprio i Commissariati sembrerebbero abbandonati a sé stessi, a riprova di ciò l’ultimo episodio di cronaca che ha visto la Volante del Commissariato “Oreto” vandalizzata mediante una bomboletta spray.

Riteniamo necessario un intervento ministeriale che premi lo straordinario lavoro svolto dai poliziotti palermitani che, quotidianamente, con grande spirito di appartenenza garantiscono la sicurezza in una provincia dove lo Stato non può permettersi il lusso di abbassare la guardia.

Ha così commentato Pasquale Guaglianone, Segretario Generale Provinciale UGL-LES di Palermo sugli episodi di cronaca riguardanti la Polizia di Stato a Palermo.