Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    3
    Shares

 

Lo scorso fine settimana, le Forze dell’Ordine sono ritornate nel quartiere della “Vucciria”, per dare la caccia all’abusivismo commerciale, al disturbo della quiete pubblica ed a tutti i fenomeni di illiceità strettamente connessi alla c.d. “movida”.

Il servizio, coordinato dalla Questura, è stato svolto congiuntamente da poliziotti del Commissariato di P.S. “Oreto-stazione” e del Reparto Prevenzione Crimine, da personale della Polizia Municipale, da Carabinieri e Finanzieri e da personale dell’Asp.

Il personale impiegato si è mosso lungo un itinerario che, a ben vedere, rappresenta uno dei percorsi più battuti dalla movida cittadina: piazza Caracciolo, via dei Chiavettieri, piazza Garraffello, via Argenteria e via Cassari.

A seguito di svariati accessi ispettivi in numerosi esercizi commerciali sono state riscontrate le seguenti irregolarità ed elevate le seguenti sanzioni:

-al titolare di un esercizio di via Chiavettieri, l’omessa revisione periodica del misuratore fiscale, per cui è prevista una sanzione con una forbice che va dai 1000,00 a 4000,00 euro, la violazione di un articolo della normativa sulle carenze strutturali del locale, con sanzione di 1000,00 euro e la mancanza di manuale e schede operative HACCP per cui è prevista una sanzione di 2000,00 euro;

-la mancanza di scia sanitaria per il titolare di un esercizio di via Argenteria con sanzione pecunaria di 3000,00 euro, la violazione di legge per carenze strutturali, con sanzione di 1000,00 euro e la mancanza di manuale e schede operative HACCP per cui è prevista una sanzione di 2000,00 euro;

-carenze igienico sanitarie e strutturali e mancanza di piano di autocontrollo sono state riscontrate in un esercizio di via dei Chaivettieri dove è stato effettuato il sequestro di 21 chilogrammi di mozzarelle;

-in un ristorante di via Cassari sono stati sequestrati 50 chilogrammi di alimenti vari (carni bianche e rosse, prodotti ittici e salse rosse) per irregolarità dell’etichettatura e mancata tracciabilità, con contestuale denuncia penale del titolare;

-al titolare di un esercizio di via Cassari, in ragione della mancata esibizione di manuale HACCP ed attestati di formazione alimentare, è stato intimato l’adeguamento entro 5 giorni;

Nel corso dell’attività, sono stati effettuati anche posti di controllo ad automobilisti e centauri durante i quali sono state identificate 14 persone, rilevate infrazioni al Codice della Strada ed elevate sanzioni per un valore di 6000,00 euro circa.

Complessivamente, sono state elevate sanzioni il cui valore sfiora i 17.000,00 euro.

I servizi proseguiranno nel corso delle prossime settimane.