sdr
Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La delibera, presentata dall’assessore Andò, è passata con quattordici voti favorevoli, uno contrario e nove astenuti. Liberate risorse per la spesa corrente per circa venti milioni. Cinque milioni in più ai servizi sociali.

Il Consiglio comunale, presieduto da Francesca Raciti, ha approvato nella seduta di ieri sera la delibera sull’assestamento di bilancio (bilancio di previsione 2017/2019, salvaguardia degli equilibri di bilancio – art. 193, comma 2, Tuel – e variazione di assestamento generale – art. 175, comma 8, Tuel).
L’atto, votato insieme a un emendamento dell’Amministrazione, è passato con ventiquattro consiglieri presenti dei quali quattordici favorevoli, uno contrario e nove astenuti.
La delibera è stata illustrata dall’assessore al Bilancio Salvatore Andò, affiancato dall’assessore al Welfare Fortunato Parisi. Erano presenti il vicesindaco Marco Consoli e gli assessori Nuccio Lombardo, Valentina Scialfa, Salvo Di Salvo.
“Desidero ringraziare – ha detto Andò – la maggioranza che ha sostenuto l’atto e tutto il consiglio che ha mostrato senso di responsabilità per questa delicata delibera. Questo atto è frutto di una dettagliata ricognizione delle risorse che ha portato a variazioni di bilancio soprattutto per il comparto dei servizi sociali, con circa cinque milioni di euro aggiuntivi, e le manutenzioni, con particolare riguardo per scuole e strade.
Nella fase del consuntivo 2016 l’accertamento dei residui attivi e passivi ha permesso di liberare risorse per venticinque milioni di euro e di destinare venti milioni alla spesa corrente, la cui voce principale riguarda il riconoscimento dei debiti fuori bilancio”.
“Abbiamo agito – ha aggiunto l’Assessore – nel rispetto del piano di riequilibrio e di quello che la corte dei conti ci chiede senza penalizzare la spesa corrente e un settore di primaria importanza per la città, come quello appunto dei servizi sociali, che è stato tra i più attenzionati, anche rispetto ai richiami fatti in quest’Aula”.
Prima dell’assestamento di bilancio, per il quale l’assessore Andò ha anche ottenuto l’immediata esecuzione, l’Assemblea si è espressa favorevolmente (con 19 sì e 4 astenuti) su un emendamento presentato dal consigliere Salvatore Giuffrida.
Nel corso dell’articolata seduta, in alcuni momenti presieduta dal vicepresidente vicario Sebastiano Arcidiacono, sono intervenuti il presidente della Commissione Bilancio Vincenzo Parisi e i consiglieri Sebastiano Anastasi, Giuseppe Castiglione, Sebastiano Arcidiacono, Santi Bosco, Giuseppe Catalano, Niccolò Notarbartolo.