Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    3
    Shares

L’assessore comunale alla Coesione sociale, Simone Venturini, e la presidente della Commissione consiliare cultura, Giorgia Pea, hanno preso parte, questa mattina, giovedì 16 novembre, nel foyer del Teatro Toniolo di Mestre, alla presentazione di “Al Toniolo una poltrona per due e mezzo”, iniziativa realizzata dal Comune di Venezia in collaborazione con il Circuito teatrale regionale Arteven. Sono intervenuti, tra gli altri, il dirigente del settore comunale Cultura, Michele Casarin, e la vicedirettore di Arteven, Patrizia Boscolo. Si tratta della possibilità, per i ragazzi con meno di 26 anni residenti nei Comuni della Città Metropolitana e per tutti gli studenti universitari, di acquistare il biglietto per gli spettacoli di prosa e danza del cartellone del Toniolo, a 2,50 euro anziché a prezzo intero.

“Questa è una delle tante iniziative con cui l’Amministrazione comunale intende valorizzare i giovani – ha esordito l’assessore Venturini – e offrire loro nuove e stimolanti opportunità. Poter frequentare il Teatro Toniolo ad un prezzo davvero simbolico è un modo per i ragazzi per venire a contatto con una realtà che stimola la creatività e li avvicina al mondo della cultura. Non si tratta di calare dall’alto dei servizi preconfezionati, ma di pensare a delle reali opportunità di partecipazione che siamo in grado di dare, anche grazie all’efficientamento della macchina comunale ”.

Per usufruire della promozione bisogna andare sul sito di Arteven www.arteven.it e cliccare su “Una poltrona per due e mezzo”, scaricare il modulo e consegnarlo compilato alla biglietteria del teatro con carta di identità o badge universitario. Lo stesso devono fare i docenti che intendono accompagnare gli studenti, soltanto che per gli insegnati l’ingresso è gratuito. A tutti sarà consegnata una tessera personale che dovrà essere presentata per gli acquisti e al momento dell’ingresso a teatro. Il modulo può anche essere ritirato e compilato direttamente alla biglietteria del teatro.

“Il ruolo degli insegnanti delle scuole superiori in questo progetto è fondamentale – ha spiegato la presidente Pea – perché possono essere un tramite per avvicinare i ragazzi al mondo del teatro ed accompagnarli nella fruizione sia in contesti scolastici, che durante i normali spettacoli serali. Ragazzi e docenti di tutti i comuni della Città Metropolitana e studenti universitari avranno la possibilità di scegliere tra i 21 appuntamenti, di cui quattro di danza, in programma in questa stagione del Toniolo”.

Rispetto al passato sarà infatti possibile accedere a tutti gli spettacoli in cartellone e non soltanto ad una selezione. L’offerta è però limitata ai soli posti messi a disposizione e sarà possibile acquistare il biglietto anche il giorno stesso della rappresentazione, se ne sono rimasti disponibili. L’unica limitazione, oltre alla presentazione della tessera personale, è presentarsi in biglietteria almeno trenta minuti prima dello spettacolo.