Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Agenti,  appartenenti all’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico , ieri stanotte, hanno sventato un furto notturno ed arrestato una banda di ladri, pronti a svaligiare uno o più box condominiali di via Sciuti.

Dai padiglioni dello Zen, in quattro erano giunti in via Sciuti con un grosso furgone e con il mezzo avevano raggiunto la vasta area sottostante un edficio condominiale, adibita ad ospitare box.

La presenza, in orario notturno, di quattro giovani vestiti di scuro ed incappucciati ha allarmato alcuni residenti che hanno ravvisato l’urgenza di chiamare il “113”.

Ritenendo che i quattro potessero fuggire ed intraprendere più percorsi di fuga la centrale operativa ha scelto di far convergere nella zona di via Sciuti numerosi equipaggi.

La strategia ha pagato: quando il primo equipaggio è giunto nei pressi del box, i quattro malviventi hanno velocemente scavalcato un muro di cinta ed hanno inscenato una fuga improvvisata sui tetti di altre costruzioni.

Ogni via del circondario era stata, però, saggiamente presidiata dagli equipaggi della Polizia di Stato: la rocambolesca fuga dei complici si è, così, conclusa all’interno di un’area recintata di pertinenza di una villetta; lì i malviventi sono stati bloccati ed arrestati.

I quattro, all’atto dell’arrivo degli agenti, avevano già “visitato” un box, “condiviso” da più affittuari, dal quale avevano sottratto un motociclo BMW ed un ciclomotore Piaggio, il primo già caricato su un furgone acceso e col portellone aperto in prossimità del garage.

I mezzi sono stati restituiti ai legittimi proprietari mentre i quattro sono stati tratti in arresto. Il provvedimento è stato convalidato dall’Autorità Giudiziaria.