Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    2
    Shares

 

Nella mattina di ieri venivano tratti in arresto per furto aggravato in concorso D’AQUINO L.  e un minorenne, entrambi incensurati.

Nello specifico, alle ore 09:30 circa, personale dipendente veniva inviato in questa via Monsignor Domenico Orlando a seguito di segnalazione inerente due soggetti intenti ad armeggiare su alcune autovetture ivi parcate.

Giunti sul posto, gli operatori effettivamente notavano e bloccavano un soggetto intento ad armeggiare all’interno di un’autovettura e un altro che fungeva da palo posizionato su uno scooter.

Da accertamenti esperiti in loco emergeva che erano state forzate una dozzina di autovetture. La refurtiva, consistente in giubbotti e autoradio, veniva rinvenuta all’interno dello scooter in uso ai malfattori.

Si procedeva, pertanto, all’arresto dei due giovani per furto aggravato in concorso.

Dei fatti suesposti veniva informato il P.M. di turno, il quale disponeva per D’AQUINO gli arresti domiciliari in attesa del giudizio direttissimo, che si terrà in data odierna presso il Tribunale, mentre per il minorenne il P.M. disponeva l’accompagnamento presso il Tribunale dei minori di via R. Franchetti.

 

 

Nella nottata odierna venivano tratti in arresto in ordine al reato di spaccio e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti GABRIELE V., GIAQUINTO A. , nonché veniva denunciato in stato di libertà per i medesimi reati un minorenne. Veniva, altre-sì, tratto in arresto in ordine al reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente TERNULLO S.A..

 

Nello specifico, alle ore 02:35 circa, personale dipendente, durante il normale servizio di controllo del territorio, in questo viale Grimaldi, notava due soggetti di sesso maschile porre in essere alcuni movimenti sospetti: il GABRIELE e il minorenne si avvicinavano ad alcune auto in transito, che effettuavano brevi soste, scendevano le scale che consentivano l’accesso al cortile di una palazzina, rovistavano vicino a una siepe e tornavano dai soggetti presenti sulle autovetture cedendo loro qualcosa.

Al ripetersi di tale operazione, gli Agenti decidevano di intervenire e, proprio in quel momento, il GIAQUINTO, il quale fungeva da vedetta, avvertiva urlando il GABRIELE e il minorenne della presenza della Polizia.

Si procedeva, pertanto, a bloccare i tre soggetti e ad effettuare perquisizione personale e domiciliare che davano esito positivo: veniva, infatti, rinvenuto e sequestrato al minore un involucro in cellophane trasparente contenente sostanza stupefacente, mentre presso l’abitazione del GABRIELE veniva trovato materiale idoneo al confezionamento.

Inoltre, nella siepe, ove il GABRIELE e il minore avevano rovistato, veniva rinvenuto un pacchetto di sigarette contenente un involucro al cui interno si trovava sostanza stupefacente del tipo cocaina per un peso di 11,8 gr.

Nel medesimo contesto, gli operatori procedevano, dopo un inseguimento appiedato, all’arresto di TERNULLO S. in ordine al reato di detenzione ai fini di

spaccio di sostanza stupefacente, in quanto trovato in possesso di una busta trasparente contenente circa 400 gr di sostanza stupefacente del tipo marijuana.

Dei fatti suesposti veniva informato il P.M. di turno, il quale disponeva gli arresti domiciliari per il GABRIELE, il GIAQUINTO e il TERNULLO; mentre il minorenne veniva denunciato in stato di libertà.