Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    2
    Shares

Questa mattina il sindaco del Comune e della Città Metropolitana di Venezia, Luigi Brugnaro, ha partecipato alla cerimonia inaugurale della 32esima edizione della Fiera di Sant’Andrea a Portogruaro. L’evento, organizzato dall’Amministrazione locale in collaborazione con l’associazione Confartigianato del Veneto Orientale, ha avuto avvio con il saluto di benvenuto da parte del sindaco Maria Teresa Senatore che ha colto l’occasione per ricordare le origini della Fiera e per ringraziare i tanti volontari che hanno reso possibile anche questa edizione.

Presenti alla cerimonia, oltre a Michele Zuin, assessore al Bilancio del Comune di Venezia, anche Pierpaolo Baretta, sottosegretario al Ministero dell’Economia e delle Finanze, Giuseppe Pan, assessore regionale all’Agricoltura, Caccia e Pesca, Fabiano Barbisan, consigliere regionale, Siro Martin, presidente dell’associazione Confartigianato Veneto Orientale, e Francesco Boschin, presidente dell’associazione Pro Loco.

“La Fiera di Sant’Andrea  – ha commentato il sindaco Brugnaro intervenendo nella sala del Municipio – è un chiaro esempio di come sia importante la collaborazione tra Comuni per rendere il territorio metropolitano di Venezia sempre più attrattivo e impegnato nel costruire le condizioni migliori per dare un futuro di lavoro ai nostri tanti giovani.  Qui oggi ci sono tante associazioni di categoria, che, oltre agli artigiani,  rappresentano al meglio il mondo del lavoro. A voi non può che andare il nostro grazie. Proprio qui a Portogruaro, come anche in tanti altri Comuni, abbiamo iniziato a ragionare in chiave metropolitana. Questo lo possiamo fare se sfruttiamo al massimo il brand Venezia con l’obiettivo di creare nuovi posti di lavoro. Dobbiamo rilanciare Porto Marghera, e lo dico appositamente qui a Portogruaro, perché riguarda anche voi, dato che, se riusciamo a rilanciare quell’importante sito industriale, ripartirà  non solo l’economia della città di Venezia ma anche dell’intera area metropolitana”.

“Ma non solo – ha continuato Brugnaro ringraziando prefetto, questore e tutte le Forze dell’ordine per il progetto Strade Sicure – dobbiamo continuare a investire nella sicurezza e dobbiamo proseguire nei lavori di manutenzione delle scuole, dove si costruiscono le basi per l’educazione e l’insegnamento dei nostri giovani. La Città Metropolitana ha messo a disposizione 12 milioni di euro e i lavori stanno già partendo anche qui a Portogruaro. Abbiamo finanziato tutto il sistema delle stazioni ferroviarie perché l’SMFR è la nostra metropolitana che permette di unire le città in modo che i giovani possano muoversi liberamente in un territorio che si deve sempre più unire.
Abbiamo avuto un grande successo con il biglietto unico metropolitano grazie a Atvo e Actv, che permette di muoversi in tutto il territorio con prezzi scontati per le famiglie  della città metropolitana e con tariffa gratuita per i figli fino a 12 anni. Abbiamo inoltre aperto in alcune giornate gratuitamente per i  residenti veneziani metropolitani i musei civici  di Venezia, e questo perché crediamo sia importante impegnarsi nella promozione di incisive politiche per la famiglia. Il prossimo appuntamento è per martedì 21 novembre”.

“Ora – ha concluso Brugnaro – abbiamo la possibilità di fare un grande percorso metropolitano. Grazie ancora al sindaco Senatore e alla Confartigianato che, con l’aiuto di tante associazioni, famiglie e società sportive, hanno organizzato la Fiera di Sant’Andrea. Con questi eventi dimostriamo quanto sia importante restare uniti e quanto orgogliosi dobbiamo sentirci nell’essere tutti veneziani metropolitani”.

Durante la cerimonia sono stati consegnati i riconoscimenti ad alcuni titolari di attività commerciali storiche di Portogruaro e, a seguire, in Piazza della Repubblica, si è esibito il gruppo sbandieratori di Cordovado.